Colpi di coltello per Brumotti e un cameraman di Striscia a Monza

Vittorio Brumotti e un cameraman 51enne della troupe di ‘Striscia la Notizia’ sono stati aggrediti mentre realizzavano un pezzo sullo spaccio di droga in un parchetto di Monza, in via Azzone Visconti. L’operatore è rimasto ferito. Ne dà notizia l’Ansa. Stasera verrà mandato in onda su Canale 5 il servizio.

I due sarebbero stati accerchiati e minacciati da due nordafricani armati di un coltello dalla lama spezzata. Gli aggressori, pensando di avere davanti dei poliziotti, avrebbero strappato dal giubbotto del cameraman una telecamera spy-pen, per poi strattonarlo e ferirlo.

Travolto, spinto a terra e colpito al torace anche l’inviato su due ruote di ‘Striscia la Notizia’, che ha spiegato all’Ansa: “A un certo punto gli spacciatori si sono accorti di alcune telecamere nascoste e hanno aggredito i miei collaboratori, scambiandoli per dei poliziotti“.

“Un membro della nostra troupe è rimasto ferito a una gamba, mentre io ringrazio il giubbotto antiproiettile che è sempre con me. Stavolta ci è andata bene“, ha continuato Vittorio Brumotti.

Sul posto, riporta l’Ansa, sono intervenuti gli agenti della Questura di Monza e un’ambulanza del 118. La ferita alla gamba dell’operatore, fortunatamente superficiale, non ha reso necessario il suo trasporto al Pronto Soccorso.

Vittorio Brumotti, più volte minacciato per i servizi di ‘Striscia la Notizia’  ‘ nelle piazze dello spaccio di Monza, da sabato sera era nella cittadina brianzola per realizzare uno speciale sulle piazze dello spaccio. La Questura sta indagando per identificare gli aggressori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com