Cobas, questionario choc Burberry

È scontro fra i Cobas e la multinazionale londinese Burberry. Per il sindacato, in Italia l’unico firmatario del contratto integrativo di secondo livello, i dipendenti (in Italia sono circa 500) hanno ricevuto sulla posta aziendale un questionario shock: tra le domande l’etnia e l’orientamento sessuale. Nessun commento dall’azienda, oggi alle 15 – spiega Francesco Iacovone, dell’esecutivo nazionale dei Cobas – è previsto un incontro con John Scaramuzza, nuovo responsabile Emea per Burberry, in arrivo da Londra.

Chiederemo di interrompere la diffusione del questionario e di cancellare ogni traccia per chi lo ha già compilato. I Cobas riferiscono alcune delle domande poste: ‘Si identifica come lesbica, gay, bisessuale, transgender o queer?’. E ancora: ‘specifichi la sua etnia’; anche le scelte del menu a tendina per il sindacato sono aberranti: asiatico/isolano del Pacifico – Nero o afroamericano – Ispanico o latino – Mediorientale – Nativo Americano o indiano d’America – Bianco – Altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com