Cnr: otto arresti a Napoli per corruzione

I Carabinieri per la Tutela dell`Ambiente hanno eseguito diverse ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip del Tribunale di Napoli nell`ambito di una inchiesta sull`appalto per la realizzazione della nuova sede del polo tecnologico del Centro Nazionale Ricerche da realizzarsi a Napoli Fuorigrotta. L`ipotesi di reato contestata è di corruzione aggravata. Tra gli otto soggetti colpiti dai provvedimenti cautelari alcuni imprenditori napoletani e funzionari e dirigenti del Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche della Campania e Molise. Centrale è la figura di uno degli arrestati, Carlo Romano, il quale aveva la funzione di fare da mediatore tra il gruppo di imprenditori e funzionari e dirigenti del Provveditorato alle Opere Pubbliche di Campania e Molise. Per l’appalto relativo al Polo tecnologico di Fuorigrotta, il mediatore avrebbe ricevuto un compenso di 20 mila euro, cinquemila dei quali sono stati sequestrati dai carabinieri. Nell’ambito dell’inchiesta, inoltre, gli investigatori hanno scoperto che un gruppo di dirigenti del Provveditorato tramava per spodestare il Provveditore alle Opere Pubbliche, Giovanni Guglielmi, e sostituirlo con uno degli arrestati.

Circa redazione

Riprova

Dal 4 all’11 dicembre oggetti di 70 brand del lusso all’asta per ANT sul sito di Galleria Pananti

LA XII EDIZIONE DI CHARITY FOR ANT – ASTA DI SOLIDARIETÀ DIVENTA ON LINE Dal …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com