Clonazione assegni bancari. 15 denunce da Campania a Sicilia

Reperivano dati sensibili di personaggi  titolari di rapporti bancari e provvedevano a clonare assegni ed altri titoli di credito. A scoprire la maxi truffa, la Guardia di Finanza della procura di Napoli. Quindici persone risultano indagate tra  Campania, Lazio, Emilia Romagna e Sicilia. L’indagine è stata coordinata dai pm della Procura di Napoli diretta dal procuratore aggiunto Alessandro Pennasilico. Secondo gli inquirenti l’associazione per delinquere era attiva su tutto il territorio nazionale. Le perquisizioni si sono concluse con il sequestro di una folta documentazione bancaria tra liste di numeri di rapporto bancario, copie di titoli versati, blocchetti di assegni, carte bancomat, copie e originali di documenti di identità.

Sequestrati anche scanner professionali, stampanti, toner di alta qualità, lampade a raggi ultravioletti ritrovati all’interno della stamperia clandestina. L’attività investigativa ha consentito di accertare l’esistenza di un’associazione per delinquere ben strutturata e articolata nella suddivisione dei compiti per ognuno degli appartenenti all’organizzazione. Da un lato c’erano i promotori che partecipavano alle varie fasi della falsificazione dei titoli dall’altra i terminali attraverso i quali l’organizzazione provvedeva all’incasso delle somme. In sostanza i promotori si occupavano di reperire le copie originali dei titoli, assegni postali e bancari con la complicità di impiegati presso società che custodiscono la documentazione cartacea di vari istituti di credito. Poi, avveniva la scannerizzazione e l’invio delle copie tramite mail ai falsificatori materiali dei titoli. I terminali, titolari di rapporti di conto corrente bancario incaricati di incassare gli assegni falsi attraverso il versamento sul proprio conto corrente presso i diversi sportelli dislocati su tutto il territorio nazionale. Le 22 perquisizioni a carico di 15 indagati sono state eseguite a Roma, Tivoli, Napoli, Portici, San Giorgio a Cremano, Marigliano, Bari, Baia, Latina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com