Clemente Mastella in corsa per le prossime Regionali in Campania

Clemente Mastella pronto a correre per le Regionali della Campania come candidato di Centrodestra. Il fondatore di Udeur parteciperà alle prossime elezioni per il governatore della regione attualmente gestita da Vincenzo De Luca.

La notizia arriva da Luigi Barone, presidente della Asl di Benevento e tra i promotori dei club fondati per sostenere Mastella nella corsa alla carica di Governatore della Campania. “Sono pronti i primi cento circoli per le “Primarie per il BuonGoverno – Mastella Presidente. Le costituzioni riguardano l’ intero territorio regionale. Sono stati già avviati circoli in tutte le province campane, ad iniziare da Napoli. Le richieste di aprire comitati per “Mastella Presidente” continuano anche in queste ore, segno che il brand funziona molto e può essere la soluzione per il centrodestra. L’ obiettivo imminente è ufficializzare i circoli per ogni realtà territoriale, partire con il programma e preparare una convention per settembre“.

 Barone ha poi parlato di quello che sarà il piano del Centrodestra per la Campania, un progetto fondato sulla tutela della legalità e sulla valorizzazione delle risorse del territorio. “Saremo nello stesso tempo social e territoriali, in un mix che coniugherà le esigenze dei più giovani, che guardano con attenzione ai nuovi mezzi di comunicazione, con quelle dei seniores che, invece, ritengono ancora utilissimo l’ incontro e una stretta di mano. Mobilità, Attività Produttive, Sviluppo, Turismo, Enogastronomia, Lavoro, Legalità, Ambiente: sono queste le linee guida sulle quali lavoreranno i gruppi di lavoro”.

Le elezioni Regionali in Campania girano intorno alla scomoda candidatura di Luigi de Magistris. Il sindaco di Napoli ha diviso l’opinione pubblica e il mondo della politica facendo sapere di essere intenzionato a scendere in campo per la corsa elettorale. Luigi de Magistris si è presentato come alternativa al governo a guida Lega-Movimento Cinque Stelle, o meglio come un convinto anti-Salvini. Una strategia che fino a questo momento, numeri alla mano, non sembrerebbe premiante. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com