Cinema in lutto. Addio a Peter Fonda, icona di ‘Easy Rider’

E’ morto a 79 anni Peter Fonda, nella sua casa di Los Angeles, per un tumore ai polmoni. Protagonista di ‘Easy Rider’, il road movie del 1969, è stato uno dei simboli dell’America ribelle di quegli anni. “E’ con profondo dolore che comunichiamo la notizia che Peter Fonda è scomparso”, ha dichiarato un portavoce della famiglia.

“In uno dei momenti più tristi della nostra vita, non siamo in grado di trovare le parole appropriate per esprimere il nostro dolore – ha fatto sapere ancora la famiglia dell’attore – e mentre piangiamo la perdita di questo uomo dolce e gentile noi anche chiediamo a tutti di celebrare il suo spirito indomabile e l’amore per la vita”. Dopo che si è diffusa la notizia della sua morte i fan gli hanno reso omaggio portando fiori sulla Walk of Fame di Hollywood.

Figlio del leggendario Henry Fonda, fratello di Jane e padre di Bridget, Fonda diventò famoso nel 1969 con ‘Easy Rider’, film da lui scritto, prodotto e recitato insieme a Jack Nicholson e Dennis Hopper. Per il film ottenne una nomination all’Oscar come migliore sceneggiatura originale. Fece altri film come regista, tra i quali ‘The Hire hand’ (1971) e nel 1998 fu nominato all’Oscar come miglior attore con il film ‘Ulee’s Gold’. Fra i tanti ruoli in carriera comparve anche, nel 1988, nella miniserie televisiva di produzione italiana ‘Gli indifferenti’, diretta da Mauro Bolognini e tratta dal romanzo omonimo di Alberto Moravia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com