Cina, Wuhan testa suoi abitanti dopo scoperta di nuovi casi Covid

La città cinese di Wuhan, dove è apparso il Covid-19 alla fine del 2019, testerà di nuovo tutti i suoi abitanti dopo la scoperta di alcuni casi di coronavirus, hanno annunciato oggi le autorità locali. Tre nuove infezioni di Covid-19 sono state confermate ieri in questa metropoli di 11 milioni di abitanti, toccata a sua volta da un focolaio della variante Delta del virus, apparso il mese scorso nell’est del Paese. I precedenti casi di Covid registrati a Wuhan risalgono al maggio 2020. La città sulle rive dello Yangtze “sta rapidamente avviando uno screening PCR generalizzato di tutti i suoi abitanti”, ha annunciato Li Tao, un funzionario del municipio, in una conferenza stampa. In totale, sette lavoratori di altre province sono risultati positivi al Covid-19, hanno detto le autorità ieri. Quattro di loro, tuttavia, non mostrano sintomi della malattia.

La Cina, che ha annunciato di aver praticamente debellato l’epidemia dalla primavera del 2020, sta affrontando da qualche settimana la più diffusa recrudescenza del virus dallo scorso anno. Con almeno 300 nuove infezioni confermate in totale a luglio in tutto il paese, questa ondata di contagi rimane tuttavia molto contenuta, rispetto ai dati registrati in altri paesi. Questa nuova situazione epidemiologica è però importante in termini di estensione geografica: più di una dozzina di province sono ormai colpite, così come Pechino, la capitale, che domenica ha invitato i suoi abitanti a non lasciare la città se non per un motivo impellente.

Circa redazione

Riprova

Capo jihadisti del Gran Sahara neutralizzato dalle forze speciali francesi

Il capo del gruppo jihadista dello Stato islamico del Gran Sahara (Eigs), Adnan Abou Walid …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com