Cina. Stragi di maiali, 6.000 capi ripescati nel fiume Huangpu

E’ salito vertiginosamente il numero dei maiali senza vita pescati nel fiume Huangpu, che attraversa Shanghai. In solo due giorni, è passato da 2.813 a 6.000.  I porcellini e maiali adulti sono stati recuperati dalle acque del fiume, fornisce il 22% dell’acqua consumata dai 23 milioni di abitanti della grande città cinese. Le autorità locali, ritengono che gli allevatori si siano disfatti del bestiame gettandoli in acqua, dopo che erano morti per una malattia non precisata, ma i responsabili di Jiaxing respingono al momento l’accusa. “Non escludiamo la possibilità che i maiali morti provengano dallo Jiaxing, ma non siamo sicuri”, ha dichiarato Wang Dengfeng, portavoce di questa prefettura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com