Cina.Morti e feriti per un crollo in miniera

Il crollo di una miniera, ha causato in Cina, l’ennesima sciagura. Il bilancio ancora provvisorio, parla di quattro morti e oltre 50 lavoratori intrappolati a 480 metri di profondità. L’improvviso crollo è avvenuto A Qianqui, presso Sanmenxia, città situata nella provincia centrale di Henan all’interno di una galleria di giacimento di carbone. Lo hanno riferito fonti della compagnia satale “Yima Coal Mine Group”, cui appartiene l’impianto estrattivo. I soccorritori, sono riusciti a trarre in salvo 7 minatori, altri 14 sarebbero riusciti a raggiungere la superficie da soli . Il cedimento di una parete rocciosa è avvenuto mentre i lavoratori si trovavano a 700 metri nel sottosuolo, e ha fatto seguito di circa mezz’ora a una scossa sismica di 2,9 gradi d’intensità sulla scala aperta Richter, che ha colpito la regione: non è chiaro se i due eventi siano collegati tra di loro. La tragedia fa seguito a quella del 30 ottobre nella vicina provincia di Hunan, dove l’esplosione di una sacca di gas grisù provocò la morte di 29 operai; sempre il mese scorso, nella provincia settentrionale di Shaanxi, si erano già registrati due disastri simili, costati la vita rispettivamente a tredici e undici minatori.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com