Cina. Madri in marcia per le piccole vittime del 2008

I genitori delle piccole vittime che persero la vita nel crollo della scuola durante il terribile terremoto del 2008, minacciano una marcia di protesta. Lo riferisce Radio Free Asia. Li Yan, una delle madri che coordinano il movimento di protesta, ha annunciato che lei e le sue compagne marceranno su Chengdu contro i palazzi governativi, poichè le autorità non hanno ancora versato i risarcimenti promessi per la morte dei bambini. Li Yan ha detto che molti genitori di bambini morti a Mianzhu, uno dei paesi più distrutti dal terremoto, dopo aver vinto una lunga battaglia legale hanno ottenuto una ricompensa ognuno di circa 5.000 euro: soldi che non sono stati mai versati. Già in passato i familiari delle vittime avevano protestato contro le autorità, ricevendo pressioni e in qualche caso arresti da parte della polizia. In loro favore si è schierato in passato anche l’artista dissidente Ai Weiwei che ha denunciato la scarsa qualità delle costruzioni delle scuole crollate nel terremoto del 2008.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com