Cina: coronavirus, oltre mille vittime

E’ salito a 1.016 il bilancio delle vittime del nuovo ceppo di coronavirusin Cina. Il numero totale delle infezioni aggiornato alla mezzanotte di ieri, 10 febbraio, e’ salito a 42.634. Solo nella giornata di ieri si sono registrati 108 nuovi decessi e 2.478 nuovi casi confermati di infezione segnalati nella Cina continentale. La provincia di Hubei ha riferito di 2.097 nuovi casi di nuova polmonite da coronavirus il 10 febbraio, con 103 nuovi decessi e 427 guarigioni. Il numero totale di infezioni nella provincia e’ aumentato a 31.728, con 974 soggetti deceduti e 2.222 pazienti ristabiliti. I media locali di Hong Kong hanno riferito che le autorita’ hanno evacuato tutti i residenti in un edificio residenziale a Cheung Hong a Tsing Yi nella giornata di ieri, dopo che una paziente infetta da coronavirus e’ stata identificata. Nel frattempo Hong Kong ha riportato sei nuovi casi di infezione da coronavirus, portando il numero totale a 42. L’Assemblea nazionale cinese ha decretato che l’epidemia di coronavirus costituisce un “evento di forza maggiore”, e le societa’ che non possono adempiere ai propri obblighi contrattuali a causa di tali circostanze verranno esonerate dalla responsabilita’ parziale o totale, salvo quanto diversamente richiesto dalla legge.

Hong Kong ha donato 1 miliardo di yuan (143,2 milioni di dollari) alla Cina continentale nell’ambito degli sforzi per aiutare a combattere ilcoronavirus, e ha anche acquistato forniture tra cui maschere, indumenti protettivi, occhiali protettivi e disinfettante per il personale medico in prima linea. A tutte le scuole della provincia dello Shaanxi, nella Cina nordoccidentale, e’ vietato aprire prima del 2 marzo, nel tentativo di contenere nuovi focolai di coronavirus. Il periodo di incubazione per il coronavirus potrebbe essere piu’ lungo del previsto: un paziente nell’Henan, nella Cina centrale, non ha presentato sintomi per 17 giorni, e successivamente e’ stato diagnosticato come paziente infetto.

Il periodo di incubazione per le persone infette da coronaviruspotrebbe arrivare fino a 24 giorni, afferma un documento accademico pubblicato dall’esperto d malattie respiratorie Zhong Nanshan. In precedenza, si riteneva che il periodo di incubazione piu’ lungo fosse di 14 giorni. Ieri, la Commissione sanitaria nazionale cinese ha dichiarato che il tasso di guarigione a livello nazionale ha raggiunto l’8,2 per cento. Secondo dati aggiornati a ieri, a 27 stranieri in Cina e’ stato diagnosticato il coronavirus che ha causato fra di essi due morti. Tre pazienti sono stati dimessi dall’ospedale dopo il recupero, ha fatto sapere il ministero degli Esteri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com