Chirurgia ‘miracolosa’, riattaccata testa a bimbo di 16 mesi decapitato in incidente

Grazie a quello che i medici hanno definito un intervento chirurgico miracoloso, a un bambino australiano è stata riattaccata la testa, staccatasi dal corpicino in seguito a un incidente stradale. E’ una storia a lieto fine quella del piccolo Jackson Taylor, 16 mesi, che si trovava in auto con la madre e la sorella di 9 anni, quando è avvenuto un violento impatto frontale con un altro veicolo, guidato da un ragazzo. L’incidente ha causato una ‘decapitazione interna’ perchè la testa di Jackson si è staccata dalle ossa del collo, anche se totalmente non dal corpo. Il bambino è stato trasportato in elicottero dal luogo dello schianto in un ospedale di Brisbane, nel Queensland, sulla costa orientale del Paese, dove i chirurghi l’hanno operato per 6 ore. A condurre il delicatissimo intervento Geoff Askin, conosciuto come il padre della chirurgia spinale in Australia e per procedere è stato utilizzato un dispositivo che teneva il cranio di Jackson completamente immobile, mentre i chirurghi riattaccavano le vertebre con dello speciale filo, e hanno poi utilizzato pezzi delle costole del bimbo come innesti.’Molti bambini non sarebbero sopravvissuti nemmeno all’impatto’, ha detto Askin ai media australiani e anche se ci fossero riusciti, non avrebbero mai potuto più muoversi o respirare. Invece il piccolo sta pian piano recuperando, anche se dovrà portare il dispositivo sulla testa (simile a un’aureola) per almeno 8 settimane. I genitori di Jackson, Andrea e Rylea, descrivono l’intervento chirurgico e il recupero di loro figlio come un miracolo, ‘di cui siamo molto, molto grati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com