Chiesta l’autorizzazione all’arresto del senatore Gianni Bilardi

REGGIO CALABRIA. Otto misure cautelari e sequestri a carico di 27 indagati sono stati eseguiti dalla guardia di finanza nei confronti di altrettanti consiglieri regionali della Calabria con sequestro, per equivalente di beni, per complessivi 2,5 milioni di euro. L’operazione Erga Omnes ha portato all’esecuzione, su richiesta della Procura di Reggio Calabria, di tre arresti e cinque ordinanze di divieto di dimora nei confronti di altrettanti consiglieri regionali. Tra i destinatari delle misure cautelari, l’attuale assessore ai lavori pubblici della regione Calabria Antonino De Gaetano, finito ai domiciliari, mentre è stato chiesto l’arresto per il senatore del Nuovo centrodestra Gianni Bilardi. I consiglieri devono rispondere dei reati di peculato e falso. In particolare, le indagini, effettuate anche a mezzo intercettazioni telefoniche e accertamenti bancari, hanno consentito di individuare diverse discrasie tra le movimentazioni ed i saldi in conto corrente dei Gruppi Consiliari Regionali degli anni 2010/2011/2012 e quanto documentato mediante le presentazioni del rendiconto” annuale”, celando il corretto impiego istituzionale per cui i fondi pubblici erano stati destinati. In alcuni casi è stata riscontrata anche la presentazione di una doppia documentazione di spese al fine di ottenere dall’Ente Regionale un doppio rimborso.

 

Circa Cocis

Riprova

Conte a prova Camere, appello a responsabilità

161 e’ il sogno, uno piu’ dell’opposizione il bagno di realismo. Comincia oggi il rapido …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com