Chiara, Marco e Michele, i tre italiani feriti negli attentati di Bruxelles

Negli attentati di Bruxelles, ci sono tre italiani. Si tratta di: Chiara Burla, Marco Semenzato e Michele Venetico. Burla 24enne, originaria di Varallo Sesia (Vercelli) residente a Firenze, si trovava nella capitale belga per frequentare uno stage di danza. Semenzato, 34 enne, padovano, da nove mesi consulente al dipartimento educazione e cultura della Commissione Europe. Il terzo, Venetico, 21enne, nato il Belgio, figlio di immigrati di origini siciliane, da tre anni lavora nello scalo di Zaventem.  I tre sono stati medicati al pronto soccorso di Bruxelles, e sono stati dimessi.

“Non so se è stato un miracolo, o semplicemente fortuna – ha raccontato Chiara – so solo che sono sopravvissuta e che ho riportato solo leggere ferite, mentre un paio di vagoni avanti si sono contati i morti. Il mio pensiero va ora a loro”. La giovane, era sul treno della metropolitana, luogo dell’attentato.

Emilia Napolitano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com