Chelsea – Atletico. Chi sarà la seconda finalista?

Sarà derby spagnolo o sarà la sfida nella sfida tra il Real Madrid e il suo recente passato che risponde al nome di Josè Mourinho? Ancora poche ore e la Champions League 2013 -2014 conoscerà la sua seconda finalista. Quasi sicuramente stasera non assisteremo allo spettacolo di ieri sera ma Chelsea – Atletico Madrid sarà certamente partita intensa e vibrante. La garanzia è il dna delle due squadre, lo spirito dei due allenatori, Mourinho e Simeone, la forza dei collettivi in squadre in cui mancano fuoriclasse alla Ronaldo o alla Messi. Stasera allo Stamford Bridge si riparte dallo 0 a 0 del Vicente Calderon che è valso le critiche a Mourinho per l’atteggiamento iper difensivo. Il portoghese, come suo solito, incassa e rilancia spiegando che “Una squadra deve anche sapersi difendere, una squadra deve avere equilibrio e bisogna giocare sfruttando le qualità dei giocatori che hai disposizione”. Ecco, stasera il Chelsea potrebbe affrontare una partita diversa, sia perché gioca in casa ma soprattutto perché rientra Eden Hazard e forse anche Samuel Eto’o. Mentre occhio al recupero di Terry e soprattutto di Cech il cui possibile recupero avrebbe del miracoloso o quasi. Chi non critica Mourinho paradossalmente è il suo avversario, quel Diego Simeone spesso accostato all’uomo di Setubal per la grinta che trasmette ai suoi uomini, per l’intelligenza e preparazione tattica, per la capacità di portare il suo Atletico a un passo da un autentico miracolo calcistico, un po’ come il primo Porto del tecnico portoghese. Come detto prima Simeone sta dalla parte di Mourinho e ieri in conferenza ha parlato così: <<Io sono rispettoso del calcio in generale e del modo con cui una squadra cerca di vincere. Io dico che una squadra che si difende e lo sa fare bene, merita i complimenti. Si può vincere in tanti modi: con dieci dietro, dieci davanti, dieci a metà campo. Quello che conta alla fine è il risultato>>. E l’Atletico stasera avrà due risultati su tre e il vantaggio del possibile gol doppio fuori casa. Proprio per questo, forse per stanare il Chelsea, il Cholo ha aggiunto: <<Mi aspetto un Chelsea simile a quello dell’andata, molto attento a non prendere gol, anche se devono segnare. Mentre noi dobbiamo cercare di segnare un gol sfruttando le nostre opportunità>>. Se la formazione del Chelsea dovrebbe essere differente rispetto alla scorsa settimana, quella dell’Atletico sarà uguale o quasi. Chi proverà a negare la Decima al Real Madrid?

Sebastiano Borzellino

Circa redazione

Riprova

Coronavirus, controlli Nas in bar ospedali: irregolari almeno 1 su 3

Il comando carabinieri per la tutela della salute ha realizzato, di concerto con il Ministero …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com