Champions League. L’Inter a Praga: Conte, contro lo Slavia serve solo vincere

L’unico risultato utile per l’Inter per continuare ad alimentare qualche speranza di giocare nel calcio europeo che conta è la vittoria. I nerazzurri , dopo il ko per 3-2 contro il Borussia Dortmund, volano a Praga per giocare contro lo Slavia Praga nel quinto match della fase a gironi della Champions League. Antonio Conte ha caricato i suoi uomini perché vuole i tre punti in palio per continuar a sperare: la classifica del girone non sorride assolutamente all’Inter ferma a quota quattro punti in classifica. Una vittoria riaccenderebbe qualche possibilità di approdare ai quarti di finale: un risultato diverso significherebbe l’addio certo a questa edizione di Champions. Conte nella conferenza stampa della vigilia, ha suonato la carica. “Inutile piangersi addosso. Vedo voglia di fare bene e sono certo che anche stavolta riceverò una grande risposta dai ragazzi”.

Il tecnico dell’Inter deve fare i conti con l’emergenza a centrocampo. Viste le assenze di Sensi e Barella per infortunio, Conte dovrebbe affidarsi a Borja Valero in mediana, con Vecino e Brozovic ai suoi fianchi e Candreva e Biraghi sulle fasce. In difesa torna Godin, che con Skriniar e De Vrij, dovrebbe formare il tridente davanti ad Handanovic. In avanti confermata la coppia gol Lukaku-Lautaro. L’allenatore dello Slavia Praga Trpisovsky dovrebbe invece schierare i suoi con un 4-3-1-2, con Stanciu alle spalle del tandem offensivo composto da Masopust e Olayinka.

Ecco le probabili formazioni

Slavia Praga (4-3-1-2): Kolar; Coufal, Kudela, Frydrych, Boril; Sevcik, Soucek, Traore; Stanciu; Masopust, Olayinka. ALL.: Trpisovsky. A DISP.: Kovar, Husbauer, Provod, Skoda, Takacs, Teci, Yusuf.

Inter (3-5-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Skriniar; Candreva, Vecino, Borja Valero, Brozovic, Biraghi; R.Lukaku, L.Martinez. ALL.: Conte.  A DISP.: Padelli, D’Ambrosio, Bastoni, Gagliardini, Lazaro, Esposito, Politano.

Circa redazione

Riprova

Scudetto Milan: in 50mila nella notte rossonera

I festeggiamenti per il diciannovesimo scudetto rossonero sono durati fino a notte fonda, a Milano, …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com