Champions, Europa League e permanenza in seria A: è una volata per 13 squadre

Tredici squadre su venti per centrare l’obiettivo di stagione. Il finale di campionato, con scudetto assegnato già da mesi, sarà all’insegna dell’incertezza e delle emozioni forti vissuto tra la lotta per l’Europa, Champions ed Europa League e quella per non retrocedere. Dall’Atalanta, momentaneamente terza, alla Lazio, ottava in classifica, sono le sei le squadre che dovranno giocare le prossime partite del campionato di calcio per giocare, nella prossima stagione, nell’Europa che conta o meno. Sarà un finale di campionato al cardiopalma. Ma anche nelle zone basse della classifica tutto è ancora da decidere. Le due vittorie di fila dell’Empoli, terzultimo, hanno risucchiato diverse formazioni fino a Fiorentina e Cagliari, dodicesime.

La volata per l’Europa sarà ricca di emozioni. L’Atalanta, reduce da 4 vittorie di fila, è la squadra più in forma ma i 65 punti, al momento, non le garantiscono la qualificazione per la prossima Champions Legue. Stesso discorso per l’Inter che è momentaneamente quarta a 63 punti: facile dovrebbe essere la partita con il Chievo nel posticipo di campionato e nonostante una vittoria obbligata dovrà restare concentrata contro Napoli ed Empoli negli ultimi due turni. Milan e Roma, a 62 punti, sono incollate al treno dell’Europa che conta ma sono obbligate a vincere le prossime partite e sperare che chi sta su possa commettere un passo falso. Per queste quattro squadre a questo punto della stagione calcoli non possono essere fatti: tutte hanno l’obbligo di vincere sempre e comunque. Più distaccate, nelle speranze per giocare nell’Europa che conta, sono Torino e Lazio: resta sempre l’Europa League anche se la squadra di Inzaghi potrebbe consolarsi con la Coppia Italia.

Complicato anche il puzzle retrocessione. Al momento l’unica certezza riguarda Chievo e Frosinone, già matematicamente retrocesse in Serie B. Per evitare il terzultimo posto sono invece in lotta sette squadre, visto che il crollo di Cagliari e Fiorentina ha accorciato la classifica. L’Empoli, 18.mo con 35 punti, ha un calendario complicato (Torino e Inter) ma è reduce da due vittorie di fila e in un’ottima condizione fisica e mentale. La rimonta dei toscani fa tremare soprattutto Genoa (36 punti) e Udinese (37 punti), mentre Bologna (37 punti) e Parma (38 punti) si giocheranno una fetta importante della salvezza nello scontro diretto in programma stasera.

Circa redazione

Riprova

Cadono Juve e  Milan, la Roma torna al terzo posto

bianconeri perdono al Diego Armando Maradona di Napoli, battuti da un rigore di ainsigne dopo …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com