Cerci: all’improvviso la maturità

Scoprirsi maturi a 26 anni. Alessio Cerci ce ne ha messo di tempo, ma alla fine, come dice il proverbio, meglio tardi che mai .Questo può essere davvero l’anno della sua definitiva consacrazione. I presupposti ci sono tutti. Sotto la mole c’è ancora il suo maestro, quel Giampiero Ventura che lo lanciò ai tempi del Pisa, e una nuova posizione in campo, come seconda punta al fianco di Immobile. Proprio come spalla di Castillo il talento di Valmontone aveva disputato la sua migliore stagione in serie B. Corvino, all’epoca d.s. della Fiorentina si era innamorato di quel ragazzo dal look un po’ dandy e un po’ hippy e lo aveva portato a Firenze.
Ma nel capoluogo le cose non sono andate così bene come in provincia. Cerci ha vissuto per due anni sulle montagne russe, alternando prestazioni convincenti ad altre molto deludenti. Il resto lo ha fatto un feeling mai del tutto sbocciato con la tifoseria gigliata e qualche atteggiamento sopra le righe dell’esterno granata.
E così Cerci è stato ceduto al Torino. Dopo un avvio stentato, l’ex viola si è però messo in evidenza realizzando 9 reti e sfornando assist a ripetizione per i compagni. Il Torino ha centrato la salvezza senza patemi e Cairo ha riscattato la seconda metà del suo cartellino dalla Fiorentina. E i fatti sembrano dare ragione al presidente granata. Al debutto il Torino ha sofferto contro la matricola Sassuolo. Nel momento più difficile, la squadra di Ventura si è aggrappata proprio al suo esterno destro. E Cerci non ha tradito la fiducia. Non solo ha messo in difficoltà gli avversari con le sue accelerazioni, ma ha anche realizzato la rete del definitivo 2-0 che ha punito un Sassuolo tanto spavaldo quanto ingenuo.
Dunque, chi ben incomincia è a metà dell’opera. Ma le condizioni per continuare così ci sono. Soprattutto c’è un Cerci più responsabilizzato. E più maturo.

Mariano Messinese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com