Centrodestra tra amministrative e totonomi. Probabili candidati civici

Matteo Salvini ha parlato anche dei candidati al Campidoglio a margine di un’iniziativa della Lega a Roma. ‘Faccio diversi nomi, Michetti non lo conosco ma ne ho sentito parlare bene, del giudice Matone anche. Ho parlato con medici e architetti di cui ho sentito parlare bene. Ci siamo quasi. L’importante è che si persona concreta’, ha detto il leader del Carroccio. ‘Tante speranze nella Raggi e dopo cinque anni, zero virgola. Entro la prossima settimana ci rincontreremo ma già oggi si deciderà su mille comuni. Meloni sindaco di Roma? Ha già detto di no, non mi permetto di imporre niente a nessuno. Ogni volta che mi chiedete di Draghi presidente della Repubblica mi dite che voglio mandare Draghi al Quirinale’.

Si può chiudere ‘in una settimana al massimo’. A dirsi ‘certo’ che il centrodestra possa sciogliere a giorni i nodi sulle candidature di Roma e Milano è stato Ignazio La Russa, all’indomani del vertice in cui i leader hanno ribadito che si corre uniti e che sul tavolo c’è una rosa di nomi chiara. I più quotati nel toto candidature che subito si è scatenato sono, com’è noto, quello della presidente di Federfarma Annarosa Racca per Milano e quello dell’avvocato amministrativista Enrico Michetti per Roma. Gli stessi big del centrodestra, però, ricordano che la scelta definitiva ancora non c’è stata, pur confermando le qualità delle ipotesi che stanno circolando.

‘Io non conosco Michetti, ma l’endorsement arrivato da vari esponenti di tutti i partiti del centrodestra trova conferme nelle informazioni positive che ho raccolto su di lui’,  ha spiegato La Russa.  ‘Nulla è stato deciso’, ha però chiarito il vicepresidente del Senato, dicendosi fiducioso del fatto che si possa chiudere in tempi brevi, nel corso del nuovo vertice che potrebbe tenersi giovedì o all’inizio della prossima settimana. ‘Siccome non ci sono nuovi nomi in arrivo sul tavolo per Roma, si tratta di valutare quelli che abbiamo e sono certo che in una settimana al massimo si possa chiudere’. ‘Situazione diversa per Milano’, dove, ha detto La Russa, c’è un nome top secret. È in mano a Matteo Salvini, e, in attesa che ci sia la piena disponibilità di questo potenziale candidato, potrebbero slittare un po’ i tempi.

Lo stesso Salvini ha precisato che ‘non inseguo i giornali’. Rispondendo a una domanda su Racca e Michetti, ha detto che ‘sono nomi importanti, ma la chiusura di un accordo non la decidono i giornali. Ci sono nomi che non sono usciti’. Michetti ha dalla sua il deciso appoggio dell’ala centrista, con Lorenzo Cesa e Maurizio Saccone che ne hanno sottolineato competenza e autorevolezza. Più cauto Vittorio Sgarbi, per il quale ‘è un civico come altri da sondare. Ci sono stati sondaggi e ce ne saranno altri. Ci saranno approfondimenti. Io per ora sono fuori, ma se i ‘civici’  non soddisfano, magari si torna ai politici’.

Il tema dei sondaggi è stato affrontato anche da Antonio Tajani. ‘Adesso dovremo fare dei sondaggi per vedere chi è il miglior candidato possibile. Se si segue la linea dei candidati civici, andremo sulla linea dei candidati civici, che possono aggregare al di là dei partiti. Altrimenti, seguiremo la linea dei candidati politici e noi faremo i nostri nomi al tavolo nazionale del centrodestra’, ha spiegato il coordinatore azzurro, per il quale Maurizio Gasparri sarebbe un candidato politico ‘molto forte’.

È stato poi Fabio Rampelli a ricordare che ‘FdI ha una classe dirigente importante e preparata con amministratori e professionisti di lungo corso con conclamate capacità amministrative’. Anche il vicepresidente della Camera ha ribadito che ‘stiamo vagliando ancora diversi nomi’. Il tema posto dai leader del centrodestra – ha aggiunto – è cercare candidature civiche per essere maggiormente inclusivi e rappresentare tutte le sensibilità sociali e politiche. In ogni caso, ha spiegato, ‘nessuno di noi si tira indietro’.

Tiene banco nel dibattito politico la scelta del centrodestra di correre alle Comunali con candidati civici espressione della socità civile, del mondo delle professioni. Saranno in grado di correre e mettere in difficoltà il centrosinistra,  anche se non adusi ai toni dell’agone politico? Risponde affermativamente  Renato Mannheimer, sondaggista e sociologo. Non solo possono competere fino all’ultimo con Raggi, Calenda e Gualtieri, ma possono vincere.

Mannheimer approva la scelta civica del centrodestra,  sia dal punto di vista strategico che di equilibri interno alla coalizione: ‘Da una parte va osservato che i nomi usciti dopo il vertice del centrodestra sono personaggi extra politici; perché questo è coerente con la decisione dei leader del centrodestra stesso. Loro, per evitare conflitti politici, hanno fatto questa scelta. Ci sono equilibri da rispettare. Quindi il momento è delicato’.

Il suo ragionamento esamina piuttosto le prospettive della competizione. Che sono le più interessanti.

Questi personaggi extra politici – analizza il sondaggista – possono farcela eccome, dipende solo dalla campagna. Molti elettori – spiega – decidono all’ultimo minuto proprio sulla base della figura della persona:  e per questo motivo possono farcela. Dipende da come si presentano, da come si atteggiano, se vengono percepiti come esterni o come partecipi della vita cittadina. Mannheimer è uno studioso dei flussi elettorali, pertanto, ne conosce le dinamiche sia politiche che psicologiche. E fa un esempio concreto: ‘Io conosco Annarosa Racca, possibile candidata per Milano, che è molto presente nella vita milanese. Se facesse una buona campagna potrebbe farcela anche perché il centrodestra a Milano è molto forte.  Lo stesso anche per il candidato di Roma.

‘Dunque molto dipenderà  dalla campagna elettorale’, ribadisce. E aggiunge che essere ‘outsider’  della politica potrebbe essere un valore aggiunto per la compagine del centrodestra: ‘Essere extra politici non allontana, anzi. Vista la sfiducia della popolazione nei politici, delle figure nuove potrebbero essere gradite’.

Circa Redazione

Riprova

Violenza sulle donne, femminicidi in aumento dell’8%

“Troppe le donne uccise, troppe le richieste di aiuto non adeguatamente e tempestivamente raccolte. Una …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com