Cbs, si dimette Leslie Moonves per molestie sessuali

Ancora bufera sulle molestie sessuali in America. Questa volta le accuse hanno travolto Leslie Moonves che ha deciso di rassegnare le proprie dimissioni da Ceo della Cbs. Una delle figure più importanti e influenti della televisione americana lascia dunque in seguito alle nuove accuse di molestie che lo hanno interessato proprio nelle ultime ore.

 Leslie Moonves è stato denunciato da alcune donne che hanno raccontato di essere state vittime di aggressioni o ripercussioni dopo aver rifiutato le avances del manager, che proprio nel giorno in cui ha rassegnato le dimissioni è stato raggiunto dalla notizia di altre sei denunce a suo carico. Sono ora più di dieci le donne che hanno accusato Moonves di molestie sessuali o aggressioni in seguito al loro rifiuto che, stando a quanto emerso, avrebbe avuto anche delle ripercussioni negative sulla propria carriera.

Moonves dal canto suo non ha mai negato di aver avuto rapporti sessuali ma ha specificato di non aver mai avuto rapporti con donne non consenzienti. L’ex Ceo della Cbs ha intanto fatto sapere di voler donare parte della sua liquidazione (che dovrebbe aggirarsi intorno ai cento milioni di dollari) ad alcune organizzazioni che si dedicano alla lotta per l’uguaglianza delle donne sul posto di lavoro. Gli inquirenti fanno sapere però  che Moonves non riceverà la liquidazione fino a quando non saranno concluse le indagini a suo carico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com