Casse previdenziali private, contro la mala gestio: in azione Autonomi, Partite Iva e Federcontribuenti

Le Casse private dei professionisti sono caratterizzate da un quadro normativo di riferimento molto complesso e in continua evoluzione. La privatizzazione effettuata con il decreto legislativo 30 Giugno 1994, n. 509 e successivamente la normazione contenuta nel decreto legislativo 10 Febbraio 1996, n. 103 hanno dovuto sopportare un processo legislativo di lenta ma costante ripubblicizzazione in considerazione della finalità di rilievo nazionale e comunitario perseguita dalle Casse di previdenza.

Le Casse anche se privatizzate continuano a perseguire una finalità di pubblico interesse e costituiscono un elemento fondamentale del sistema previdenziale obbligatorio sul quale lo Stato continua ad esercitare la vigilanza. Agli stessi Enti non sono consentiti finanziamenti pubblici
diretti o indiretti, con esclusione di quelli connessi con gli sgravi e la fiscalizzazione degli oneri sociali. Le Casse pur svolgendo una funzione pubblica, hanno personalità giuridica di diritto privato e conseguentemente una gestione di natura privatistica. Esse hanno autonomia gestionale, organizzativa e contabile.

Ma su questo argomento puntano il dito a ragion veduta Autonomi e Partite Iva  le quali insieme a  Federcontribuenti  intendono manifestare contro la mala gestione delle casse privatizzate e  della gestione che ha generato: pensioni più basse, prestazioni sempre più esigue, contributi sempre più alti e non progressivi, contribuenti silenti, età pensionabile più alta, scarse tutele assistenziali, bonus fantasma per Covid 19, assenza di trasparenza nella gestione dei contributi obbligatori, la cancellazione dei protestati e cattivi pagatori, dall’elenco che vede oggi circa 16 milioni di italiani segnalati e la conseguente reintroduzione all’interno del mercato del lavoro e del credito.

L’appuntamento è per Mercoledì 16 settembre 2020 a Piazza di Monte Citorio tra via della Colonna Antonina e l’Obelisco, tutto si svolgerà nel rispetto delle normative anticovid19. La richiesta è stata inoltrata dal dottor Lamberto Mattei  in qualità di coordinatore regionale dell’Associazione “Noi autonomi e Partite Iva“.

Nel corso della manifestazione si susseguiranno gli interventi della durata massima di minuti tre per ciascuna dei seguenti relatori: Eugenio Filograna, Presidente Movimento Politico Autonomi e Partite Iva, Stefano Ticozzelli, Marco Paccagnella,  Presidente Federcontribuenti, Salvatore Giovanni  Sciacchitano, Cassa Empam, l’avvocato Angela La Marca,  Cassa di Previdenza ed Assistenza Forense, l’ingegnere Salvatore Comenale Pinto, Cassa Ingegneri, Gaetano Barone, Geomobilitati, Cosimo Lucaselli,  Federcontribuenti contro Enasarco, la dottoressa  Alessandra Lo Balbo,  NO Empaf, Alessanro Frano, Infermieri Liberi Professionisti stanchi di Empapi, l’avvocato Giancarlo Liberati  per le cause collettive Enasarco e NOEmpaf, Francesco Briganti  “Mai piu’ Silenti” e infine il dottor Lamberto Mattei  Coordinatore Autonomi e Partite Iva Regione Lazio, Tesoriere Sdebitalia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com