L'attaccante uruguaiano del Barcellona Luis Suarez �¨ arrivato a Perugia per sostenere l'esame di italiano all'Universit�  per stranieri. Obiettivo quello di ottenere il passaporto. Suarez �¨ giunto in taxi al Centro per la valutazione e le certificazioni linguistiche. Cappellino e mascherina, con un piccolo zaino sulle spalle, �¨ entrato senza fare dichiarazioni, Perugia, 17 settembre 2020. ANSA/CROCCHIONI

Caso Suarez, chiesto il rinvio giudizio per 4 persone: chi sono

La Procura di Perugia ha chiesto il rinvio a giudizio per quattro persone relativamente al ‘caso Luis Suarez‘, giocatore di nazionalità uruguaiana che un anno fa aveva sostenuto l’esame di italiano presso l’Università per Stranieri del capoluogo umbro, al fine di ottenere la cittadinanza in vista di un suo imminente passaggio alla Juventus, poi sfumato.

L’attaccante, ex Barcellona, è passato poi all’Atletico Madrid, con cui ha vinto il campionato spagnolo.

Caso Suarez, chiesto il rinvio giudizio per 4 persone: chi sono

L’Ansa ha riferito che la Procura di Perugia ha chiesto il rinvio a giudizio per quattro persone. Si tratterebbe di Giuliana Grego Bolli, ex rettrice dell’Università per Stranieri di Perugia, e di altri tre indagati: Simone Olivieri, ex direttore generale; Stefania Spina, professoressa; Maria Cesarina Turco, avvocato.

I reati ipotizzati sono falsità ideologica e rivelazione e utilizzazione di segreti d’ufficio.

L’inizio dell’udienza preliminare è stato fissato per il 28 settembre prossimo.

Caso Suarez, Università di Perugia “parte offesa” nel procedimento

L’Università per Stranieri di Perugia è ‘parte offesa’ nel procedimento, come emerso dall’atto con il quale il gip di Perugia ha fissato l’udienza preliminare dopo la richiesta di rinvio a giudizio per l’ex rettrice Giuliana Grego Bolli e gli altri tre indagati.

Tra le varie fonti di prova la procura perugina indica il verbale di interrogatorio di Lorenzo Rocca, esaminatore di Suarez, la posizione del quale è già stata definita.

C’è poi tutta l’attività d’indagine condotta dalla Guardia di finanza, intercettazioni comprese.

È stato invece sospeso, in base a quanto previsto dall’articolo 371 bis del codice penale, il procedimento a carico dell’ex dirigente dell’area sportiva della Juventus, Fabio Paratici, e dell’avvocato della stessa società bianconera, Luigi Chiappero: i due erano indagati per avere reso false informazioni al pubblico ministero.

A loro carico la procura del capoluogo umbro non ha formalizzato al momento alcuna richiesta.

La richiesta di rinvio a giudizio è stata firmata dal procuratore capo Raffaele Cantone e dai sostituti Paolo Abbritti e Gianpaolo Mocetti.

Circa Redazione

Riprova

Viaggi extraeuropei, i nuovi Paesi che possiamo visitare

Questa è l’estate che avrebbe dovuto segnare la rinascita del turismo, dopo lunghi mesi difficili …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com