Caso Quarto, Capuozzo: “M5S qui ha preferito scappare”

NAPOLI. Gravi accuse arrivano dal sindaco ex-pentastellato di Quarto, Napoli, Rosa Capuozzo. A suo dire, infatti, il Movimento 5 stelle sarebbe reo di essere scappato “a gambe levate” e di aver buttato “anche il bambino insieme all’acqua sporca”. “E’ inutile avere le mani pulite se poi le si tiene in tasca”, ha detto Capuozzo sottolineando come il M5s abbia “avuto l’occasione di combattere il malaffare in prima linea con un suo sindaco che lo ha fatto, ma ha preferito scappare a gambe levate, smacchiarsi il vestito, buttando anche il bambino insieme all’acqua sporca”.

“Non si governano così i Comuni e i territori difficili – ha aggiunto il Sindaco – non si abbandonano così migliaia di persone che hanno creduto in noi e nel Movimento. E’ una forma di rispetto che Quarto meritava: rimanere e combattere”. Se, tuttavia, da una parte è stata fatta “una scelta politica in una stanza grigia di Milano”, dall’altra Rosa Capuozzo ha deciso compiere “una scelta di principio per i cittadini onesti di Quarto”. Ora, conclude Capuozzo, “lavoreremo per il territorio in modo ancora più incisivo con i principi del movimento nell’anima. Mi ripeto citando Don Milani: è inutile avere le mani pulite e poi tenerle in tasca”.

Intanto, in una nota i gruppi parlamentari del M5S di Camera e Senato scrivono che “quanto emerge nei verbali delle dichiarazioni rese da Rosa Capuozzo conferma che il MoVimento 5 Stelle non sia mai stato portato a conoscenza della natura ricattatoria delle ‘pressioni’ del consigliere De Robbio”.

“Del resto -si evidenzia – la stessa sindaca di Quarto pare accennare i primi riscontri sulle presunte minacce subite ai pm solo negli ultimi interrogatori della scorsa settimana. Il MoVimento è giunto a conoscenza delle attenzioni della procura di Napoli sul consigliere De Robbio” il primo dicembre dallo stesso Sindaco di Quarto. “In quell’occasione immediatamente sono stati presi i relativi provvedimenti per allontanare il consigliere De Robbio dal MoVimento”, conclude.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com