Carne bovina sequestrata dai Nas: “Non c’è cavallo”

Sono stati effettuati i test sulla carne bovina macinata cotta e surgelata della Nestlè sequestrata il 21 febbraio dai Nas. I test effettuati dall’Istituto zooprofilattico di Torino su tutti i campioni prelevati allo stabilimento SAFIM di None, in provincia di Torino, sono negativi: non c’è traccia di carne di cavallo. Ora, rende noto il ministero della Salute, ci sarà il dissequestro della carne.  La vicenda è nata dalla scoperta in Gb di carne di cavallo nella lasagna delle Findus e poi i controlli si sono estesi in altri paesi della Comunità Europea: Italia, Francia e Spagna. Nella giornata di venerdì erano stata sequestrate ventisei tonnellate in un sola giornata, dai Carabinieri dei Nas (Nuclei Antisofisticazioni e Sanità) che hanno bloccato l’ingente quantitativo di carne bovina macinata cotta e surgelata della Nestlè, per verificare l’eventuale presenza fraudolenta di carne di cavallo e di sostanze nocive per la salute umana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com