Capolavoro Italia, Pallanuoto in finale

Il settebello non tradisce, entusiasma, si esalta, e regola la grande Serbia con un perentorio 9-7, in un match fotocopia nel rendimento di quello dei quarti con i maestri ungheresi. Campagna fa un capolavoro tattico per contrastare i fortissimi attaccanti avversari, e l’Italia costruisce proprio sulla difesa un successo bellissimo; si torna in finale trent’anni dopo, ed il matchdi Barcellona vinta con la Spagna è un ricordo piacevole che si vorrebbe rivivere. L’atto conclusivo sarà contro la Croazia, che ha battuto a sorpresa il Montenegro. Nella fase a gironi ci avevano sconfitto nettamente, ma questa sarà un’altra storia. Male invece la pallavolo, la squadra di Berruto è rimastain partita solo nel primo set contro i fortissimi brasiliani, perfetti in difesa e cinici in attacco. Abbiamo pagato un lavoro a muro scadente e forse anche un livello tecnico inferiore. Ora ci sarà la Bulgaria per il bronzo. La ventunesima medaglia arriva dal taekwondo, con Mauro Sarmiento, già argento a Pechino, che dopo aver battuto il numero uno del mondo Azizov, si arena contro lo spagnolo Garcia, contro il quale non riesce a imporre il suo ritmo e subisce il colpo decisivo all’ultimo secondo. Imprecisione e sfortuna che però vengono cancellate nel match per il bronzo, dominato contro l’afgano Bahani, discreto rivale, ma desicamente inferiore all’azzurro che conquista un podio prezioso in una disciplina che in Italia si sta sviluppando particolarmente negli ultimi anni. In tarda nottata è arrivata anche la cilieginasulla torta di una bella giornata per il nostro sport, con la vittoria in rimonta di un eccezionale Cammarelle, capace di andare anche al di là dei giudizi arbitrali che ancora una volta lo hanno penalizzato, non conteggiando a dovere il numero smisurato di colpi portati a bersaglio. Sconfitto l’azero Medzidhov, ora sulla strada del campionissimo dei supermassimi c’è solo Joshua, il pugile di casa che ha destato grande impressione in questo torneo. Non sarà facile, ma se i giudici faranno il loro dovere è una sfida che si può vincere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com