Cancellieri: “Contro violenze di piazza, sì all’arresto differito”

Una soluzione parziale, ma efficace contro le violenze di piazza. Definisce così l’arresto differito il ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri, misura che il governo vorrebbe utilizzare come garanzia dell’ordine pubblico, durante manifestazioni e cortei.    Durante l’intervento a Montecitorio, il ministro ha precisato:

 “Si tratta di uno strumento, che ha già dato risposte positive e che pensiamo di applicare”.   Canceliieri, invece, frena sul daspo, (il divieto per il soggetto pericoloso di accedere i luoghi in cui si svolgono determinate manifestazioni sportive): “Stiamo facendo alcune valutazioni, perché ci sono degli aspetti costituzionali che dobbiamo chiarire. Vedremo come poter adottare questa misura”.

“Ci vorrebbe da parte di tutte le forze politiche senso di responsabilità e di consapevolezza che il momento non è facile per nessuno”,  continua la titolare del Viminale. “Sono mesi – che ci stiamo preparando a momenti difficili, che speriamo di riuscire ad affrontare sempre con la stessa serenità e con la stessa serietà. C’è una situazione di grande preoccupazione ed è anche chiaro che la situazione economica è sicuramente difficile e porta a fare tagli in tutti i campi. Dobbiamo renderci conto che tutti sono chiamati ai sacrifici, negli interessi del Paese”.

Poi ribadisce l’appoggio del Viminale ai garanti dell’ordine pubblico:“Sulla nostra solidarietà e sul rispetto vero e autentico delle forze dell’ordine da parte del Viminale non consentiamo ombre: questo deve essere chiaro”, sottolinea ancora  il ministro. “Intendiamo conoscere i fatti, anche nell'interesse delle forze dell'ordine”, aggiunge Cancellieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com