Canada. Ritrovata la testa del cinese Lin Jun, ucciso da Rocco Magnotta

La polizia di Montreal in Canada, ha ritrovato la testa del giovane cinese Lin Jun, ucciso e decapitato nello scorso mese di maggio: un crimine che le autorità locali attribuiscono all’ex attore porno Luka Rocco Magnotta. Raphael Bergeron, portavoce della polizia, ha dato conferma che si tratta della testa a proposito dei resti umani scoperti domenica in un parco cittadino. La testa era l’ultima parte del corpo della vittima ancora mancante. “Ciò che è importante è che l’abbiamo ritrovata, adesso l’inchiesta potrà fare il suo corso”, ha sottolineato il portavoce. Il 29enne, ex attore di film porno, il cui vero nome è Eric Newman, era stato catturato il 4 giugno in un internet cafè a Berlino dopo essere fuggito dal Canada via Parigi. “Canadian Psycho” è accusato di omicidio premeditato e oltraggio di cadavere per avere ucciso lo studente cinese Jun Lin, 32 anni, nella notte tra il 24 e il 25 maggio a Montreal. Magnotta ha smembrato il cadavere, diffondendo poi in rete il video del brutale omicidio con in sottofondo la colonna sonora di “American Psycho”. Aveva poi inviato un piede della vittima nella sede del Partito conservatore canadese e una mano all’ufficio postale di Ottawa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com