Canada, 9 morti in una notte per overdose di fentanyl a Vancouver

Nella sola notte tra giovedì e venerdì sono morte 9 persone a Vancouver, tutte uccise da una overdose di fentanyl, un sedativo molto più potente della morfina. Lo ha reso noto il sindaco della città dell’estremo Ovest del Canada in una conferenza stampa convocata ad hoc: “E’ un periodo terribile per Vancouver ed è difficile vedere segnali incoraggianti finché non avremo toccato il fondo”, ha detto Gregor Robertson. Il capo della polizia ha precisato che dalla fine del mese di novembre sono 160 le persone rimaste uccise dall’uso di questo oppiaceo, contro le 67 di tutto il 2015.

L’istituto di medicina legale della provincia della Colombia Britannica ha confermato che il fentanyl è stato responsabile di due terzi dei 622 morti per overdose di stupefacenti nei primi nove mesi del 2016, una percentuale due volte superiore all’anno precedente. Le province e il governo federale canadese avevano concordato a fine novembre di agire assieme di fronte a una “crisi nazionale di sanità pubblica”. La ministra della Giustizia, Jane Philpott, ha evocato la possibilità di decretare lo “stato di emergenza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com