Campi Flegrei, il grande mostro si sta risvegliando

Ora c’è ansia e preoccuazione a Pozzuoli. Le due scosse di ieri sera, la forza dell’evento tellurico, l’intensità del terremoto fanno ripiombare l’area flegrea in un passato che non è mai passato.

Il bradisismo è la minaccia che aleggia sulla popolazione. L’intera area è vulcanica e l’attività magmatica ha ripreso forza. I residenti cominciano a vivere con il fiato sospeso.

Negli ultimi due mesi gli episodi sismici si sono moltiplicati. I segnali ci sono. La terra comincia a crescere ai ritmi di metà degli anni Ottanta quando il fenomeno raggiunse il suo punto più forte.

C’è un rischio imminente? E’ una domanda a cui gli scienziati non sanno rispondere. Certi sono i ritardi nell’attuazione dei piani d’emergenza, l’apertura di vie di fuga e l’allestimento della macchina dei soccorsi.

E’ obbligatorio non farsi trovare impreparati, le continue scosse consiglierebbero alle istituzioni di riprendere il filo della messa in sicurezza e dell’attuazione dei piani d’emergenza.

Occorre monitorare e mettere in sicurezza le popolazioni dell’intera area flegrea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com