Campagna contro la Violenza nei confronti delle donne. Un “Bus in livrea” per ricordare

Solo Insieme si Può: “Le bambine e le donne non si toccano”.

A Palermo Zonta – Rotary e InnerWheel insieme

con il “Bus in livrea” per dire SAY NO! alla violenza contro le donne

Ieri,  in piazza Francesco Crispi (Piazza Croci) a Palermo i presidenti di Zonta International, Rotary International e InnerWheel presenteranno alla cittadinanza il “bus in livrea”, per dire insieme NO alla violenza nei confronti delle donne.

L’autobus, completamente sponsorizzato e sostenuto nei costi dalle tre organizzazioni, circolerà per 30 giorni in città per ricordare le tante vittime di femminicidi e per sensibilizzare la cittadinanza al tema dei diritti e della dignità delle donne.

Sullo stesso bus, per volontà dell’Amat, ci saranno due sedili rossi in memoria delle donne vittime di violenza.

A conclusione della presentazione il mezzo avvierà la corsa di servizio. L’iniziativa si inserisce nell’ambito della campagna internazionale ZONTA SAYS NO!

Prezioso il contributo della direzione generale dell’Amat che ha dedicato due sedili rossi all’interno del bus per ricordare che l’amore non uccide. E oggi, giornata internazionale contro la violenza, un funzionario a bordo dell’autobus illustrerà ai viaggiatori il senso della campagna. “Il nostro impegno a favore delle donne dura tutto l’anno – dice Maria Giambruno La Porta, presidente di Zonta Palermo Zyz che, insieme a Caterina Di Chiara, presidente di Zonta Triscele, rappresenta Zonta international a Palermo – La campagna Zonta Says No è il periodo dell’anno in cui si moltiplicano le iniziative e soprattutto si rafforza la presenza all’interno delle scuole con iniziative di sensibilizzazione e formazione rivolte ai giovani”.

 “Occorre andare al di là della riflessione che impone la giornata – dice Bruno Calandrino, a nome dei 13 club Rotary partecipanti – perché riteniamo che l’unico modo per sradicare questa orribile piaga sociale sia quello di parlarne 365 giorni l’anno mettendo in evidenza le dicotomie sociali in cui vivono le donne, al fine di sostenerle”.

 “Iniziative come questa – sottolinea Patrizia Semilia Codiglione, presidente Innerwheel Palermo Centro – servono a rafforzare le alleanze perché, nell’unità di intenti, solo insieme si possono raggiungere risultati”.

Circa Redazione

Riprova

“ON RADAR” – Fondazione Internazionale Menarini – Infanzia bruciata: una rete “a maglie strette” per contrastare gli abusi e il disagio

In Italia ci sono circa 9 milioni di minori e di questi il 9% subisce …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com