Calcio. Match truccati, Uefa esclude club da competizioni europee

Esclusione dalle competizioni europee. Il duro provvedimento della Commissione disciplinare e di controllo Uefa dopo le indagini su alcuni club, che avrebbero truccato alcune partite. Le squadre in questione sono: il Besiktas, che non potrà partecipare alla prossima Europa League; Fenerbahce, invece, si impone la squalifica per i prossimi tre anni su tutte le competizioni Uefa, quindi sia Champions che Europa League. Sul terzo anno di squalifica sarà sospesa con un periodo probatorio di cinque anni. Provvedimenti anche per la Steaua Bucarest per la quale è stata comminata una squalifica con relativa estromissione dall’Europa League a causa di problemi legati ai criteri di ammissioni alle competizioni Uefa. La squalifica è stata però sospesa per un periodo, anch’esso probatorio, di cinque anni che non renderà l’interdizione dalla Coppa effettiva da quest’anno. Per tutti e tre i club coinvolti in questa squalifica c’è sempre la possibilità di presentare ricorso  alla Commissione di Appello Uefa.

 

 

Questo il comunicato ufficiale apparso sul sito Uefa:

 

La Commissione Disciplinare e di Controllo UEFA (CDC) ha annunciato oggi le sue decisioni dopo i procedimenti disciplinari riguardanti Fenerbahçe SK (Turchia), Beşiktaş JK (Turchia) e FC Steaua Bucureşti (Romania).
La CDC ha analizzato con cura la situazione di Fenerbahçe e Beşiktaş e applicato le seguenti sanzioni:
• Il Beşiktaş non potrà partecipare alle UEFA Europa League 2013/14.
• Il Fenerbahçe non potrà partecipare alle prossime tre competizioni UEFA per club per le quali si qualificherà, inclusa la UEFA Champions League 2013/14. La squalifica per la terza stagione viene sospesa per un periodo probatorio di cinque anni.

La CDC ha anche analizzato con cura la situazione dello Steaua e preso la seguente decisione:
• Lo Steaua non potrà partecipare a una competizione UEFA per club per la quale altrimenti si sarebbe qualificato. La sanzione viene sospesa per un periodo probatorio di cinque anni.

Tutti i club possono presentare appello contro le decisioni della CDC alla Commissione di Appello UEFA.

Inoltre, riguardo i singoli individui dei club coinvolti nei casi di Fenerbahçe e Beşiktaş, la CDC ha deciso di raccogliere ulteriore materiale informativo allo scopo di considerare nel dettaglio le diverse posizioni delle persone coinvolte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com