Champions: bene Inter, Napoli stoppato dal furia Gomez

Nella seconda sessione della quarta di Champions l’Inter di Ranieri spazza via i francesi del Lille, il Napoli che nonostante il risultato esce a testa alta dall’Allianz Arena, C. Ronaldo trascina il Madrid così come Balotelli conduce i citizen alla vittoria.

 

Bayern Monaco – Napoli: nonostante la sconfitta del Napoli contro il Bayern Monaco, gli azzurri escono dall’Allianz Arena a testa alta. Il 3-2 e soprattutto il secondo tempo rendono onore agli uomini di Mazzarri applauditi, nonostante il risultato, dai diecimila supporters azzurri accorsi in occasione di questa importantissima quanto emozionante partita. Nei primi minuti il protagonista indiscusso è Lavezzi, che mette in difficoltà qualsiasi avversario si presenti sul suo cammino, senza mai trovare il tocco decisivo. Il contrario di Mario Gomez che inizia la mattanza già al 17’ con Schweinsteiger che lo serve al limite e l’attaccante si libera sul sinistro insaccando di potenza. Duro colpo per la squadra di Mazzarri che subisce il duro colpo e scompare letteralmente dal campo. Al 23’ Kroos disegna la traiettoria di un assist che ancora Gomez realizza di piattone destro volante. Non è finita: lo stesso Gomez sfiora la tripletta al 35’ al termine di un’azione pregevole dei bavaresi, ma l’appuntamento con il gol è solamente rimandato: De Sanctis salva con un grande intervento su Kroos al 42’, ma sulla palla vagante c’è sempre Gomez, una macchina da 13 gol nelle ultime 10 partite di Champions. Sembra tutto finito, almeno per quanto riguarda i primi 45 minuti, ma così non è. Al 45’ arriva la zuccata vincente di Fernandez su piazzato del solito Lavezzi. Primo tempo che finisce sul risultato di 3-1. Nella ripresa i bavaresi perdono Schweinsteiger per un problema alla spalla, e l’Allianz Arena pian piano cade in un nervosismo crescente. I nervi saltano anche agli azzurri che al 70’ perdono Zuniga per doppia ammonizione per altrettanti falli su Ribery. I padroni di casa non hanno il tempo di approfittare della superiorità numerica che 7 minuti dopo, quando Badstuber trattiene Cavani finendo a sua volta negli spogliatoi. Finale di nervosismo e confusione con Lavezzi che batte una punizione al 79’ e ancora Fernandez su stacco di testa disegna una traiettoria impeccabile che scavalca Neuer e finisce in rete. Negli ultimi minuti il Napoli sbilanciato in avanti per tentare disperatamente il pareggio, rischia addirittura di prendere il quarto gol, ma il solito miracolante De Sanctis salva ancora una volta gli azzurri. Finisce quindi 3-2 con i padroni di casa ormai ad un passo dalla qualificazione, mentre gli azzurri si giocheranno tutto nel prossimo incontro al San Paolo contro il Mancheter City.

Inter – Lille: l’Inter batte il Lille e torna ad applaudire il ‘Principe’ Diego Milito, che pone fine a un digiuno che rischiava di sfociare in psicodramma. I nerazzurri devono ringraziare Javier Zanetti, migliore in campo: il capitano entra nella leggenda con la prepotenza con cui si propone sull’erba di San Siro. Milito sbaglia di tutto e di più, ma alla fine segna e San Siro lo applaude. La vittoria è meritata e lo stadio riassapora lampi di pura classe. Sin dall’inizio l’Inter cerca la via della rete: Milito, su un passaggio di Chivu in profondità, spara sulla traversa. Torna Samuel, carico al punto giusto: al 18’ realizza di testa un calcio d’angolo di Sneijder. Zanetti sulla destra è una furia, Cambiasso gli da una mano, Stankovic ci mette la grinta. Soffrono Chivu e Lucio, che commette l’errore clamoroso sul gol del Lille, Sneijder stringe i denti. Nel secondo tempo Milito si trova solo davanti a Landreau e sbaglia. Il Principe si dispera, pubblico e compagni gli fanno coraggio. All’ottavo stessa scena, medesimo protagonista, dopo poco è sempre il Principe a trovarsi lanciato a rete e a sprecare un occasione ghiottissima. Quando tutto sembra già scritto Zanetti prende in braccio la squadra e la trascina alla vittoria. Si invola sulla destra, salta l’uomo e porge a Milito il pallone della rinascita. Gol dell’argentino, di piatto al volo. Si soffre sul finale ma l’Inter tiene. Allo scadere la difesa pasticcia in area e, alla fine, è Lucio a servire De Melo che infila Castellazzi da pochi passi.

 

Risultati partite quarta giornata di Champions League:

Villareal – Manchester City: 0-3

Bayern Monaco – Napoli: 3-2

Inter – Lille: 2-1

Trabzonspor – CSKA Mosca: 0-0

Benfica – Basilea: 1-1

Manchester United – Otelul Galati: 2-0

Ajax – Dinamo Zagreb: 4-0

Lione – Real Madrid: 0-2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com