Calcio: arrestato presidente Nocerina

Il numero uno del club rossonero è tra le quindici persone arrestate nell’ambito dell’inchiesta condotta dalla Dda di Salerno sui presunti appalti truccati. Giovanni Citarella è stato tradotto presso il carcere di Fuorni e dovrà rispondere delle accuse di associazione per delinquere, truccata libertà degli incanti, corruzione e falso. I carabinieri del Ros e del comando provinciale di Salerno hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 15 persone indagate per associazione per delinquere finalizzata alla turbata libertà degli incanti, corruzione, falso in atto pubblico. Gli arresti sono stati eseguiti nel salernitano, a Napoli, Caserta e Avellino. Il Ros di Salerno ha fatto luce su un cartello di oltre 300 imprenditori campani che, con la complicità di dipendenti della Provincia di Salerno, manipolava sistematicamente le gare, ottenendo la spartizione a tavolino di oltre 130 appalti banditi dall’amministrazione provinciale negli anni 2001-2008. L’indagine è stata condotta dalla Direzione distrettuale antimafia di Salerno, guidata dal procuratore Franco Roberti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com