Buono dopo la tempesta

Martedì 29 settembre, nella splendida location di Villa Alma Plena, a Casagiove, torna “Cenando sotto un cielo diverso”

Casagiove, Caserta. Solo pochi giorni alla 12’ edizione di “Cenando sotto un Cielo diverso”, in programma lunedì 28 settembre in una splendida e suggestiva location: Villa Alma Plena a Casagiove, tra le più belle del Casertano, della nota imprenditrice Nunzia Rocco Buiano. Un’oasi di verde e di pace, un contesto raffinato e d’immagine, all’insegna del buon gusto e dell’originalità, complice un servizio inappuntabile, grazie ad un’attenta selezione delle materie prime impiegate, come del personale. Incominciando dall’apprezzato e pluripremiato chef resident, Salvatore Spuzzo, nel Direttivo dell’Associazione Cuochi Napoli, nel Campania Team Squadra Chef campani di competizioni e responsabile del Culinary Team Junior APCN.

Obiettivo: raccogliere fondi per costruire un laboratorio ludico-didattico per malati schizofrenici, e per l’acquisto di giocattoli per il Natale dei bambini del reparto dI nefrologia del Santobono Pausilipon.

Il claim di questa edizione è “Il Buono dopo la tempesta”, ovvero il covid 19 e tutto quello che ha portato con sè: malattia, isolamento, dolore.

Testimonial della kermesse: gli chef stellati Crescenzo Scotti, Domenico Iavarone, Michele De Leo; il pasticcere della stellata “Torre del Saracino” Carmine Di Donna; il modello e attore Ciro Torlo. Special guest: la cantante Veronica Rubino (componente delle “Lollipop”), il “cuoco stripper” Mirco Di Centa, Il cantautore Michele Selillo, il modello Nicola Coletta, la show girl Rosanna Romano, l’attore Cosimo Alberti e altri ospiti a sorpresa.

Non solo! La manifestazione si avvarrà della partecipazione di Gemma Buiano l, affermata imprenditrice e seguita influencer, una delle personalità femminili più attive nel mondo dei motori a livello nazionale (vincitrice di puntata Cortesie per l’Auto – Motor Trand), da sempre sensibile alle tematiche sociali. Con la sua azienda “Noleggi di Lusso” proporrà un’ esposizione di Super Car del calibro Ferrari e Lamborghini.


Lo chef resident di Villa Alma Plena, Salvatore Spuzzo, ospiterà i colleghi chef:

*Ciro Sicignano (Hotel Lorelei Londres, Sorrento)

*Crescenzo Scotti (Borgo Santandrea, Amalfi)

*Domenico Iavarone (Jose Restaurant, Torre del Greco)

*Luigi Salomone (Re Santi e Leoni, Nola)

*Michele De Leo (Tenuta San Domenico, Caserta)

Antonio Tecchia (San Cristoforo, Ercolano) Paolo Iovieno (Pupetto, Positano) Vincenzo Toppi (Amor Mio, Brusciano)

Nunzio Spagnuolo (Rada, Positano)

Marco del Sorbo (Villa Fiorella, Massalubrense)

Gianluca Centomani (Villa Imperiale, Napoli)

Rosario Consalvo (Villa Imperiale,Napoli)

Raffaele Loffredo (Rada, Positano)

Gustavo Milione (Bristol, Vietri sul Mare)

Luigi di Martino (Piccolo Sant’andrea, Praiano)

Vincenzo Langella (Hotel Quisisana, Capri)

Antonio Sorrentino (Rosso pomodoro, Napoli)

Vincenzo Ferro (L’Antica Franconia)

Alberto Amatruda (Blu Stone, C.mare di Stabia)

Gian Marco Carli (Il Principe, Pompei)

Giovanni Elefante (Caupona, Pompei)

Alessandro Aarello (Apcn Team, Napoli)

Rosario Izzo (Napoli 1820, Napoli)

Salvatore Mennella (Retrobanco, Torre del Greco)

Enrico Ruggiero (Villa del Carmelo, Mercato S Severino)

Alberto Fortunato (La bettola del gusto, Pompei)

Antony Di Lieto (Tavernetta 58, Meta di Sorrento)

Alessio Galati (Dueggi, Pollena Trocchia)

Angelo Fabozzo (personal chef)

Antonio Borrelli (personal chef)

Anna Clara Capocchione (Vasilico‘ , Salerno)

Agostino Scarpa (Famiglia Principe 1968, Nocera sup.)

Alfonso Miranda (Tenuta Romano, Saviano)

Camillo Grosso (Ristorante Aragonese, Ischia)

Carmen Urciuoli (Osteria Cappuccini, Avellino)

Davide Auriemma (Pub 27 , Pompei)

Elio Testa (Sapori Unici, Latina)

Emanuele Gargiulo (Il Brigante di Sapori, Volla)

Erminia Cuomo (Hostaria di Bacco, Furore)

Fabio Ometo (Villa Trabucco, Torre del Greco)

Fiore Iovine (Garum, Pompei)

Fabiana Ferrucci (Cantina la Barbera, Napoli)

Francesco Restivo (Chiostro Cimitile, Brusciano)

Federico Biagio (Dogana Golosa, Caserta)

Gennaro Pagano (Bistro Rei, S.Gennaro Vesuviano)

Gioacchino Attianese (Crub, Cava dei Tirreni)

Giuseppe Spina (Tenuta Fratoni, Napoli)

Giuseppe Fasulo (Eccellenze Nolane, Nola)

Giuseppe Zaccaria (Il Pescatore, Vietri sul Mare)

Gabriele Piscitelli (Agape, S.Agata dei Goti)

Gennaro Esposito (Casa Maria’, Ercolano)

Giovanni Arvonio (Pizzeria Madremia, Sirignano)

Giuseppe Montesano (Bristoforno, Caserta)

Gianluca Criscuolo (New Machiavelli, Pompei)

Igor Margotti (Cantina la Barbera, Napoli)

Marco Nitride (Garage Gourmand, Napoli)

Marco Iavazzo (Personal Chef)

Marcello Sabatino (Oro e Frattaglie, Lusciano)

Michele Mazzola (Wine Bar Fuoro51, Sorrento)

Nicola Voraldi (Vovo Pacomi, Caserta)

Ornella Buzzone (Public House Burger Gourmet, Caserta)

Paolo Graziani (Inforno, Lido di Ostia)

Pasquale Cerchia (Masaniello,Maiori)

Roberto Lepre (Ristorante Riserva Roof-Top, Napoli)

Simone de Stefano (Tenuta Coscia, Caserta)

Tommaso di Palma (Opera Chef at Home)

Vincenzo Noviello (Le Lune Bistro’, Pompei)

Pizzaioli: Gennaro Catapano (Pizzeria Jolly, Palma Campania)

Salvatore Perillo (Jolly, Palma Campania)

Simone Ciancio (de Figliole, Napoli)

Salvatore Rinaldi (Casa de Rinaldi, Napoli)

Pizzaioli: Carmelo Esposito (Esposito, Pompei)

Domenico Fioretti (Fioretti, Caserta)

Filippo Cascone (Cascone, Angri)

Salvatore e Giuseppe Cerullo (Cerullo, Napoli)

Gianluca Caccioppoli (Il Buongustaio, S.Antonio Abate)

Pasticcieri:

Carmine di Donna (La Torre del Saracino, Seiano)

Carmine D’amora (di Nocera, C.Mare di Stabia)

Vincenzo Mennella (Pasticceria Mennella, Torre del Greco)

Raffaele Cristiano (Pasticceria Cristiano, Napoli)

Salvatore Tortora (Espresso Napoletano, Nola)

Alberto Parascandalo (Mille Stelle, Vico Equense)

Gerardo di Dato (di Dato, Angri)

Vincenzo Faiella (Pasticceria Pina, S.Marzano)

Anna Chiavazzo (Il Giardino di Ginevra, Caserta)

Carlo Cuofano (Pasticceria Svizzera, Salerno)

Gianna Micco (Cuor di gusto, Benevento)

Gennaro Peluso (Pasticceria Peluso, Pompei)

Giuseppe di Rosa (Pasticceria la Principessa, T.Annunziata)

Graziano Notornicola (Mademoiselle Charlotte, Cava dei Tirreni)

Nicola obliato (Mille Dolcezze, Frattamaggiore)

Raffaele Caldarelli (Casa Caldarelli, Nola)

Teresa Ruocco (Cake Design, S.Antonio Abate)

Maître: Agostino Coppola

Per lo Street Food: Il Camper di Panu’

Aderiscono i Pastifici: dei Campi, Liguori, Arte e Pasta.

Le Aziende Vitivinicole: Poggio delle Baccanti, I Lauranti, Cantine Dell’Angelo, I Favati, Azienda Annarumma, Poggio Ridente, Azienda Agr. Cerullo

Consorzio Vitica di Caserta

I Birrifici: dei Monaci Vesuviani, Agrado, Distillati e Sigaro, Amaro del Rosso, Terre Pompeiane, Berolà, Brown Spirits, Distilleria Italiana dal 1969, Drink Me Roberto Onorati, Sigaro Toscano

Il Frantoio de Ruosi

Le Aziende Agricole: Ruocco, Giolì, L’oro del Vesuvio, Gerlì, Fulgeri, Navicola, Set up My Table

Noleggi di Lusso Luxury and Emotions, Antonio Olivieri

Erika Morgera Wedding Events

Packy Stile Music Designer

Pure Sound Group di Vincenzo Saccone

Taskfood

Allestimento: Staging Italia di Gabriele D’Errico

Partner:

Villa Alma Plena, Goeldlin Collection, Agrolegumi, Givova, Ferrarelle, Terrazza Maresca, Casa

Maria’, Alfa Sistem, A.I.S. Caserta, Eye For Innovation, Consorzio Vitica Caserta, Alleanza Slow

Food Cuochi e Pizzaioli Campania Basilicata, View Point, Mersì

Ospiti:

Gemma Buiano (influencer, imprenditrice), Nicola Coletta, Michele Selillo, Rosanna Romano, Ida Piccolo, Cosimo Alberti, Cristian Luino, Veronica Rubino, Mirco Di Centa.

Foto a cura di Gianni Cesariello.

“Ci eravamo dimenticati della natura, degli uomini e delle vigne, delle foreste, dei fiumi, della tutela della salute. La libertà negli ultimi tempi si era trasformata in senso di onnipotenza. Abbiamo pagato tutto questo con paura, rimpianti, lontananza e incertezza. Voglio dedicare questa edizione alla ripartenza e al miglioramento di noi tutti” – afferma Alfonsina Longobardi, ideatrice e organizzatrice dell’evento.

Il numero dei partecipanti è lievitato a 140: anche in considerazione della crisi del settore, per riallacciare il contatto con il pubblico”.

“Cenando sotto un Cielo diverso” ha come finalità: beneficenza, valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti (e, dunque, della buona cucina ad essi legata), delle sue bellezze e del suo potenziale umano. Coinvolge: cuochi, pizzaioli, pasticceri, produttori non solo del territorio campano, aziende, personaggi solidali del mondo dello spettacolo.

Ideatrice: Alfonsina Longobardi – psicologa, sommelier ed esperta di food & beverage, presidente dell’Associazione “Tra cielo e mare” da lei fondata nel 2013 che opera a sostegno dei soggetti con disagi psichici e di altra natura. Il sodalizio vuole avvicinare le persone cosiddette “normali” a quelle che vivono situazioni di disagio, abbattendo la barriera della “paura”, causa dell’incomunicabilità.

L’evento di beneficenza si svolge en plein air. Acquisto biglietti: pagina Facebook, oppure sito “Essenze di gusto”: http://essenzedigusto.it/.

Questa edizione raggruppa quella estiva, saltata per l’emergenza Covid, e quella invernale, che avrebbe dovuto svolgersi il prossimo dicembre.

Teresa Lucianelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com