Bufere e nubifragi al Centro-Nord: tre morti

Il mal tempo devasta il centro nord provocando la morte di tre persone. Nella notte nella zona di Focene, nel comune di Fiumicino, a causa di una tromba d’aria una autovettura è stata sbalzata via ed è finita accartocciata su un guard rail. Nulla da fare per la giovane donna alla guida dell’auto.

La vittima aveva tentato di ripararsi nel parcheggio di un distributore di benzina, ma la tromba d’aria ha sollevato la sua auto, una Smart, e l’ha sbalzata a decine di metri di distanza, oltre un canale di bonifica ed una recinzione.

La tromba d’aria, poco prima delle 3, ha causato danni ad abitazioni, ad un distributore di carburante, semi distrutto, e ad altre auto parcheggiate sulla stessa strada dove è avvenuta la tragedia civile. La furia del vento ha fatto volare nell’area detriti e vegetazione. A Roma i violenti temporali hanno provocato l’allagamento delle stazione della metropolitana di Repubblica e Cipro. “I treni – spiega l’Atac – non fermano temporaneamente a stazioni Repubblica e Cipro per la presenza di acqua proveniente da aree esterne. Tecnici al lavoro per pulizia e ripristino”.

In provincia di Arezzo la seconda vittima provocata dalla furia dell’acqua. Un uomo di 72 anni disperso dalla serata di sabato a Arezzo, nella frazione di Olmo, è stato trovato morto. I vigili del fuoco e la polizia locale hanno ritrovato l’auto del 72enne vuota nei pressi di un sottopasso delle Ristradelle, nella tarda serata, mentre il corpo senza vita dell’anziano è stato ritrovato nei pressi del campo sportivo di Olmo stamani intorno alle 8.10. L’uomo si trovava in mezzo al fango e ai detriti, non lontano dalla propria auto che è stata travolta dalla piena e che al momento deve essere ancora recuperata.

La terza vittima è un atleta uccisa da un fulmine in Alto Adige. Un’atleta norvegese è morta dopo essere stata colpita da un fulmine durante una gara di corsa in montagna. La donna, 45 anni, stava correndo la Suedtirol Ultra Skyrace, una gara di corsa in montagna di 121 chilometri con partenza e arrivo a Bolzano. Un fulmine l’ha colpita nei pressi del lago di San Pancrazio, sopra Campolasta, in val Sarentino, secondo quanto comunica la Centrale provinciale emergenza. L’incidente è avvenuto a 2.100 metri di altezza, sulle montagne tra la Val Sarentino e la Val Passiria, poco dopo le 19. Inutile la corsa in ospedale a Bolzano dopo l’intervento del soccorso alpino e dell’elisoccorso Pelikan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com