Buco nella scuola come in caveau banca

NAPOLI. Per fare irruzione nella scuola elementare Gescal di Boscoreale, per la seconda notte consecutiva, hanno praticato un grande buco nella parete ”come se volessero entrare nel caveau di una banca”, secondo la descrizione della preside Pasqualina Del Sorbo. Il tentativo è stato sventato, ma la notte precedente i ladri avevano rubato casse, microfoni, un videoproiettore, una lavagna intelligente elettronica. “Rubano il futuro ai loro figli”, dice Del Sorbo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com