Broni (Pavia), diciottenne accoltella la madre e poi tenta di suicidarsi

La notte tra mercoledì 5 e giovedì 6 dicembre 2018 poteva trasformarsi in tragedia a Broni, paesino in provincia di Pavia. Un ragazzo di diciotto anni – per motivi ancora da accertare – ha accoltellato la madre e poi nella sua stanza ha tentato il suicidio.

 All’arrivo il personale del 118 ha stabilizzato sul posto i feriti e poi trasportati in condizioni gravi al Policlinico San Matteo di Pavia.

Sulla vicenda indagano i carabinieri della compagnia di Stradella che nelle prossime ore potrebbero ascoltare l’altro figlio della donna per cercare di capire i motivi di questa violenta aggressione. I due – secondo quanto riferito dall’Ansa– avrebbero dei precedenti penali. Molto probabilmente il raptus di follia è dovuto all’ennesimo litigio tra il ragazzo e la madre ma ancora non si hanno certezze in questo senso. Al momento non è possibile ascoltare il diciottenne perché ricoverato in gravissime condizioni e la sua vita sembra essere in pericoloso. Solamente lui potrà spiegare il movente di questa aggressione che poteva costare la vita alla donna.

Gli inquirenti per cercare di chiudere definitivamente il caso potrebbero decidere di ascoltare anche gli amici di famiglia e i conoscenti per cercare di capire i rapporti tra mamma e figlio che sicuramente erano molto tesi. Una notte di Pavia per questa famiglia con il diciottenne che ha prima tentato di uccidere la mamma e poi il suicidio, provando a tagliarsi la gola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com