Brindisi: identificato il Killer, fratello in questura. Oggi i funerali di Melissa

Ha un volto il killer della scuola Morvillo Falcone di Brindisi, ripreso da una telecamera mentre preme il telecomando. Esperti del Ros e dello Sco sono all’opera e, incrociando le immagini del video del chiosco di panini davanti alla scuola e alcune testimonianze, gli investigatori stanno lavorando su un primo identikit dell’uomo che avrebbe fatto esplodere tre ordigni davanti all’Istituto: bianco, tra i 50 e i 55 anni. Vestito con una giacca scura e pantaloni chiari, ai piedi scarpe da ginnastica, l’uomo sarebbe scomparso da qualche giorno. Secondo notizie non confermate ufficialmente, è stata fatta una perquisizione nella sua casa ed è stato portato in questura suo fratello. Intanto, si terranno oggi pomeriggio a Mesagne i funerali di Melissa Bassi, la studentessa di 16 anni morta sabato nell’attentato. Il sindaco di Brindisi, Cosimo Consales, ha deciso il lutto cittadino invitando tutti i cittadini ad esporre un fiore bianco alle finestre. Il presidente Mario Monti, rientrato in anticipo dal vertice Nato di Chicago, è probabile che sia presente alle esequie. E’ stata riaperta anche la scuola Morvillo Falcone nel giorno del funerale di Melissa e le sue compagne si sono ritrovate nel piazzale dell’attentato dove, sostenute da assistenti sociali e soprattutto dagli insegnanti si sono raccolte commosse in ricordo della studentessa uccisa. Sul suo banco, qualcuno ha già messo un mazzo di fiori, un orsacchiotto di peluche e un biglietto con scritto ”Ciao Melissa, rimarrai sempre nei ricordi di chi ti ha amato. Ciao piccolo angelo sorridi dal cielo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com