Brasile: uccisa 24enne pacifista cattolica

Una giovane pacifista cattolica è stata uccisa in Brasile, nell’ultima ondata di violenza  che da mesi sconvolge la megalopoli San Paolo e i suoi dintorni: Luciene Neves, 24 anni, faceva parte di un gruppo di giovani cattolici impegnato ad aiutare chi ha sofferto abusi. La ragazza è  morta a pochi metri dalla porta di casa, nella zona sud della città.  dell’attacco, Luciene stava assistendo ad un concerto dal vivo davanti ad un bar. All’improvviso, una moto con due uomini a bordo si è fermata davanti al locale e uno dei centauri ha cominciato a sparare una trentina di volte in direzione della folla. La giovane è stata raggiunta da tre proiettili ed è deceduta sul posto, sotto gli occhi di amici e parenti. La Grande San Paolo contabilizza già la 17/a carneficina dall’inizio dell'anno. Finora, oltre alle vittime civili, il conflitto urbano in corso tra gang criminali e forze dell’ordine ha lasciato 93 poliziotti morti nella capitale economica del Paese sudamericano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com