Brasile: riprendono gli scontri “anti-Mondiali”

Più l’evento dei Mondiali di calcio si vicina e più la tensione in Brasile sembra dilatarsi. Ieri, infatti, i cortei di protesta contro l’evento sportivo nella potenza dell’America Latina sono tornati. Le manifestazioni non si vedevano da Giugno, quando i brasiliani avevano cercato di creare disagi durante la Confederations Cup. I manifestanti brasiliani non hanno niente da invidiare ai black-bloc italiani che “saccheggiarono” il centro di Roma, e hanno preso d’assalto le Filiali di banche, negozi di ogni tipo (meglio se di noti marchi) e auto costose. Molti cassetti della spazzatura sono stati incendiati e sia un Mc Donald nella zona di rua Barao de Itapetinig che una concessionaria della Fiat sono state saccheggiate. Ricordiamo che i brasiliani “anti-Mondiali” protestano per i fondi del paese spesi per organizzare l’evento sportivo e non per aiutare la parte del popolo che, nonostante il miglioramento economico del Paese, è ancora molto povera.

brasile proteste mondiali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com