Brasile. Infermiera arrestata, iniettava silicone industriale

Un’infermiera brasiliana di solo 25 anni, Fernanda Ouverney Valente, è stata arrestata a Rio de Janeiro con l’accusa di aver applicato silicone industriale in tre pazienti che volevano aumentare il volume delle natiche. Le donne sono state nel frattempo ricoverate con urgenza per gli effetti collaterali del trattamento estetico. Il silicone in questione è il polimetilmetacrilato, conosciuto commercialmente come Metacrill, ed è normalmente usato per impermeabilizzare piastrelle, sgrassare alcune parti degli aerei o pulire pneumatici e pannelli delle automobili. Sotto rigido controllo medico, la sostanza è utilizzata, tra l’altro, anche per il riempimento labiale, ma l’operazione è di alto rischio per via dell’elevata tossicità. In base alle denunce, l’infermiera aveva applicato il silicone industriale in una quantità 50% superiore al massimo consentito dagli organi di vigilanza sanitaria. Le pazienti erano attratte dai bassi costi: in media pagavano un terzo dei prezzi di mercato. L’accusata dovrà rispondere per una serie di reati, tra cui l’esercizio illegale della professione, la cui pena prevista può arrivare a 19 anni di carcere.

Circa redazione

Riprova

Russia-Cina: messaggio di Putin a Xi, collaboriamo a vantaggio dell’ordine mondiale

Il presidente russo Vladimir Putin si e’ congratulato con l’omologo cinese Xi Jinping in occasione …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com