Brasile: Arbitro uccide calciatore, la folla si vendica

Una incredibile tragedia si è consumata nel nord-est del Brasile, esattamente nello stato del Maranhao. Durante una partita di calcio si è verificato un duplice omicidio. Il primo l’ha commesso un arbitro di soli venti anni, Otavio Jordão da Silva, che ha ucciso un calciatore di 31 anni, Josemir Santos Abreu, colpendolo più volte al torace con un coltello. L’atleta, stando alla ricostruzione lo avrebbe offeso con ripetute ingiurie dopo che il direttore di gara lo aveva espulso. La famiglia del giocatore e alcuni amici, presenti al campo, hanno raggiunto l’arbitro e lo hanno linciato. Alla fine una persona è stata arrestata e tre sono stati identificati dalle immagini registrate da alcuni altri tifosi che erano sul luogo della tragedia. Tra gli aggressori ci sarebbe anche il fratello del giocatore.

Circa redazione

Riprova

Fifa. Infantino: Mondiali di calcio 2030 al duo Israele-Emirati

Sport in soccorso della politica per portare la pace in una delle regioni più martoriate …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com