Bossi, al primo conteggio risulta ‘non eletto’. Ribaltone su Eligendo: il senatur risulta eletto

Poche ore dopo la notizia che per la prima volta in 35 anni Umberto Bossi non è stato eletto né per la Camera né per il Senato, arriva la reazione del Senatùr leghista. Ed è una vera sorpresa, perché sembra tutt’altro che dispiaciuto per il risultato elettorale e ne svela il motivo.

Chi si immaginava un Umberto Bossi affranto per aver interrotto il filotto di otto legislature consecutive tra Camera e Senato, dovrà ricredersi: il Senatùr e fondatore della Lega Nord ha infatti commentato  la mancata rielezione al voto.

A sorpresa, nessun dispiacere: “Sono contento poiché avevo deciso di non candidarmi” ha svelato. Tuttavia, figurava comunque come primo nome nella lista proporzionale per la Camera a Varese. Cosa l’ha spinto a cambiare idea?

Lo rivela lui stesso: “Mi hanno pregato e solo per il rispetto verso la militanza ho accettato”. Nulla da fare però: persino dalla sua Varese non sono arrivati seggi per la Lega: “Il popolo del Nord esprime un messaggio chiaro ed inequivocabile che non può non essere ascoltato”.

Salvini lo vuole senatore a vita

Stando alle parole di Bossi, la non rielezione sembra segnare la fine della sua carriera politica iniziata negli anni ’70 con una prima militanza in partiti comunisti e proseguita poi con la fondazione dei movimenti autonomisti e quindi della Lega Nord.

Elezioni, la “profezia” di Andrea Scanzi su Giorgia Meloni torna virale: cosa aveva detto il giornalista

Matteo Salvini, che ha preso le redini del partito dopo lo scandalo del 2012 che ha costretto Umberto Bossi a fare un passo indietro, però sembra essere di tutt’altro avviso.

Dopo la notizia della mancata elezione, ha infatti proposto di nominare l’ex leader del Carroccio come senatore a vita: “Porterò avanti personalmente, sicuramente con l’appoggio non solo della Lega ma di tantissimi italiani, questa proposta” ha dichiarato.

La leadership della Lega è a rischio?

L’uscita di scena di Bossi, che rimane tuttavia Presidente a vita della Lega, potrebbe essere accompagnata da altri stravolgimenti nel partito guidato da Matteo Salvini.

All’interno della Lega c’è chi chiede la testa di Matteo Salvini, che ha annunciato che ci saranno dei congressi per decidere le sorti del partito.

Il tracollo alle elezioni sembra non essere piaciuto a molti esponenti del Carroccio ed è in corso un vertice per stabilire il da farsi. La Lega è passata dal 17,35% alla Camera e il 17,61% al Senato delle elezioni politiche 2018 – e soprattutto dal 34,3% alle Europee 2019 – a meno del 10% nell’ultima tornata elettorale.

Non mancano i malumori: “Ora si parla di un congresso straordinario della Lega – ha detto il leghista di lungo corso Roberto Maroni – Ci vuole. Io saprei chi eleggere come nuovo segretario. Ma, per adesso, non faccio nomi”. A rischio anche Salvini?

Umberto Bossi è stato eletto nel collegio plurinominale di Lombardia 2 (Varese) alla Camera. È questo il risultato ufficiale delle elezioni, con un clamoroso ribaltone dopo che il Viminale ha comunicato il riconteggio dei voti. Il “senatùr”, che era stato dato tra i clamorosi esclusi, proseguirà dunque la sua carriera in Parlamento.

Al termine dello spoglio delle schede nella giornata di lunedì 26 settembre il grande deluso della tornata elettorale sembrava essere proprio il fondatore della Lega Umberto Bossi. Il politico, che si era candidato al collegio plurinominale, infatti, non risultava tra gli eletti ed era stato clamorosamente escluso dal Parlamento dopo 35 anni.

Lo stesso Bossi, come detto in precedenza, aveva commentato la mancata elezione, che però, con un clamoroso ribaltone, è stata smentita dopo qualche ora. Su Eligendo, il sito del Viminale dedicato alle elezioni del 25 settembre, infatti il nome di Bossi è tra quelli degli eletti alla Camera.

Elezioni, dietrofront del Viminale: Umberto Bossi eletto alla Camera in Lombardia, errore nel conteggio

Oltre a Bossi, a entrare alla Camera dopo il riconteggio è anche l’altro leghista Giulio Centemero. In Molise, invece, esce dalla lista degli eletti la candidata dem Caterina Cerroni.

Circa Redazione

Riprova

Compagni che cambiano. Così come con discreta evidenza cambia Pier Luigi Bersani, ex segretario del Pd …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com