Borsa. Milano chiude in positivo. Lo spread Btp-Bund vola a 480 punti

La Borsa di Milano chiude in segno positivo dopo una giornata nervosa caratterizzate dalle voci, poi smentite, della dimissioni del presidente del consigli Silvio Berlusconi. Dopo un avvio in pesante ribasso il listino milanese ha iniziato ad invertire la rotta in scia alle voci di dimissioni imminenti del presidente del premier. Il Cavaliere ha smentito le indiscrezioni circolate in giornata e ha ribadito l’intenzione di porre la fiducia, domani alla Camera, sul Rendiconto generale dello Stato. Le voci delle dimissioni, nonostante la smentita, hanno comunque avuto un forte impatto: Piazza Affari chiude in rialzo e si piazza davanti alle altre Borse europee. L’indice Ftse Mib fa registrare l’1,32% e il Ftse All Share l’1,10% . Ma resta tesissima la situazione sul mercato obbligazionario: lo spread Btp-Bund si è attestato sopra 480 punti base, dopo aver superato quota 490, e il rendimento del bond decennale italiano è volato al 6,5%.
Bene il comparto bancario con Unicredit a +1,87%, Mediobanca a +5,36% (miglior titolo del Ftse Mib), Intesa SanPaolo a +2,84%, Banco Popolare +2,22% , e Popolare di Milano +0,41%. Di contro, solo Monte dei Paschi è scivolato sul fondo del paniere principale con un ribasso del 4,28%.  Fuori dal settore bancario, da segnalare la buona intonazione dei titoli del Lingotto: Fiat Spa ha guadagnato il 2,90% , Fiat Industrial è avanzata del 2,15%.

 

Circa redazione

Riprova

Congedo parentale, cosa cambia: le novità in 6 punti

Da sabato scatta il   nuovo sistema dei congedi parentali ,   maternità   e   paternità   per i …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com