Bologna: sequestrato laboratorio cinese, 34 mila euro di multa e 9 denunce

Un blitz dei carabinieri di Bologna, avvenuto la notte tra il 19 e il 20 ottobre scorso, ha portato alla luce un laboratorio cinese artigianale, situato in zona Navile. Lo stabile è stato sequestrato, mentre l’imprenditore 36enne che gestiva l’attività, impiegando manodopera irregolare, è stato denunciato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. A suo carico, inoltre, sanzioni amministrative per oltre 34 mila euro. Denunciati anche 8 dipendenti irregolari. Nello specifico, il controllo ha riguardato la ditta di confezioni d’abbigliamento ‘Gao Mingquing’ con sede legale a Bologna via Mattei. Sono state controllate in tutto 19 persone di cui soltanto 3 sono risultate assunte regolarmente mentre, delle 16 in nero, 8 erano prive di documenti e di permesso di soggiorno. Gli operai, tutti cinesi, senza fissa dimora e di età  compresa tra i 35 e i 44 anni lavoravano di notte, senza alcuna autorizzazione. Al momento sono in corso accertamenti anche sulla ditta ‘Gao confezioni’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com