Bologna, litiga con convivente e si dà fuoco

Un gesto folle dovuto ad un impeto d’ira. Una giovane di 30 anni si è data fuoco, dopo una violenta  discussione con il convivente. Il tragico episodio è avvenuto questa mattina a Bologna. Il ragazzo 32enne, di origine potentina,  ha tentato di spegnere le fiamme con un estintore. La ragazza, che non ha mai perso conoscenza, è ricoverata all’ospedale Maggiore, ma non è in pericolo di vita. Le sue condizioni inizialmente erano sembrate gravi al punto da richiedere il ricovero ai grandi ustionati di Parma, ipotesi al momento scartata.

Circa Piera Toppi

Riprova

Pedopornografia: maxi operazione Procura di Napoli, perquisite 26 persone

Su delega della Procura della Repubblica di Napoli e nel rispetto della presunzione di non …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com