Boeing, si dimette il Ceo Muilenburg. Al suo posto Calhoun

Boeing, ufficiali le dimissioni da parte del Ceo Dennis Muilenburg. L’ormai ex numero uno della compagnia ha deciso di fare un passo indietro dopo la crisi del velivolo 737 Max. Al suo posto il Consiglio di amministrazione della compagnia ha nominato David Calhoun che a partire dal 13 gennaio assumerà il suo nuovo incarico.

 La notizia delle dimissioni di Muilenburg è stata data dalla stessa compagnia con una nota ufficiale dopo il cda. “Un cambio di leadership – si legge nel comunicato citato da Repubblica– era necessario per riportare fiducia nella società. Sotto la nuova guida, Boeing opererà un nuovo rinnovato impegno alla trasparenza“.

Muilenburg – fa sapere il colosso dell’aviazione – si è dimesso con effetto immediato sia da amministratore delegato che da componente del consiglio di amministrazione. Il chief finanzial officer di Boeing, Greg Smikth, sarà amministratore delegato ad interim nel breve periodo di transizione durante il quale Calhoun risolverà i suoi impegni con extra Boeing.

 Il cambio di guida non spaventa la Borsa con il titolo di Boeing che ha registrato un rialzo dopo l’avvicendamento. Si tratta di un primo segnale positivo in questo 2019 che è stato segnato dalla crisi dei 737 Max. Velivoli che dovrebbero essere presto prodotti nuovamente anche se al momento non si conoscono le tempistiche visto che nei giorni scorsi la stessa azienda ha annunciato lo stop alla produzione.

Credo fortemente – ha assicurato il nuovo numero uno in una nota – nel futuro di Boeing e del 737 Max. Il colosso è pronto a ripartire dal prossimo 13 gennaio con il nuovo amministratore delegato. Non un compito semplice per Calhoun visti gli ultimi mesi complicati da parte della Boeing che è al lavoro per riguadagnare la fiducia delle autorità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com