Bocciato l’emendamento La Russa ,non passano le preferenze per 35 voti

Scampato pericolo per l’accordo PD-FI.

L’Aula della Camera con 264 sì contro 299 no boccia l’emendamento FDI, che prevedeva l’introduzione delle preferenze.Tra assenti e franchi tiratori mancano all’appello 61 voti da ricondurre al PD.Sì della Camera all’emendamento della Commissione che contiene il cosiddetto ‘algoritmo’,ovvero la formula matematica che consente di trasformare i voti in seggi e stabilisce le soglie di sbarramento .L’emendamento è passato a scrutinio segreto con 315 sì e 237 no.Quest’emendamento costituisce il cuore dell’Italicum, prevede la soglia del37% per ottenere il premio di maggioranza; quella del 4,5 per l’ingresso in Parlamento dei Partiti in coalizione,quella del 8% per i Partiti non coalizzati e quella del 12% delle coalizioni. Sulla legge elettorale, il Premier Renzi,parlando all’Assemblea dei deputati PD, afferma:” Sulla legge elettorale non c’è da mantenere un patto con Berlusconi, ma un impegno con il Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com