Bimbo 18 mesi ricoverato per overdose: la madre ai domiciliari

La mamma del piccolo Samuele , il bambino di 18 mesi ricoverato per overdose, è ai domiciliari.  La decisione è stata presa dal Gip di Palermo Sergio Ziino. Il piccolo,  è ancora ricoverato in condizioni critiche all’ospedale pediatrico “Di Cristina” per le aver ingerito cocaina e per aver subito violenze, come mostrano i  segni di percosse e bruciature sul corpo.

Il Gip ieri aveva convalidato il fermo, e ha disposto che la donna, di 25 anni, sconti la pena non più nel carcere di Pagliarelli ma nell’abitazione di sua madre, a Bagheria, nei pressi di Palermo. Interrogata ieri dal magistrato la donna aveva negato con decisione le accuse di maltrattamenti aggravati che le contesta la Procura, e avrebbe accusato il compagno, che non è il padre del bambino, sostenendo che era lui a portare la droga in casa.

La donna avrebbe negato allo stesso modo di essere tossicodipendente e affermato di avere assunto droga solo un paio di volte nella sua vita. Ai genitori il magistrato ha sottratto la patria potestà e il bimbo è stato affidato al direttore sanitario dell’ospedale “Di Cristina”, Giorgio Trizzino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com