Bielorussia, 774 manifestanti arrestati. Lukashenko a Sochi per vedere Putin

Sono 774 persone le persone arrestate ieri per aver partecipato alle proteste contro il capo dello Stato Aleksandr Lukashenko e la sua vittoria alle presidenziali del 9 agosto, secondo molti stravolte dai brogli elettorali. Oltre 500 persone sono state fermate nella capitale, Minsk, dove si stima che oltre 100.000 manifestanti siano scesi in strada contro il regime alla vigilia dell’incontro a Sochi tra Putin e Lukashenko. Lo riporta la testata Moskovsky Komsomolets.

Il presidente bielorusso intanto è arrivato in Russia per incontrare Vladimir Putin. L’aereo presidenziale è atterrato all’aeroporto di Sochi, ha detto l’agenzia di stampa statale bielorussa BelTA. Non è prevista la firma di documenti né conferenze stampa. Lo riporta Interfax.  Non sono stati fissati limiti di tempo per i colloqui tra i due presidenti. Lo ha detto il portavoce di Putin, Dmitry Peskov. Alla domanda sulla durata prevista dell’incontro tra i due presidenti, il portavoce del Cremlino ha risposto: “Per tutto il tempo necessario”.

Il governo tedesco intanto ha annunciato che altri laboratori in Francia e Svezia, oltre a quello in Germania, hanno confermato l’avvelenamento col Novichok del dissidente russo Alexey Navalny.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com